Principale Tumore

Aumento della pressione intracranica: sintomi, trattamento, complicanze


Molti di noi non attribuiscono importanza a sintomi quali lievi mal di testa, lievi vertigini, visione offuscata... Ma queste manifestazioni di aumento della pressione intracranica (abbreviata come ICP) possono indicare gravi danni strutturali alla sostanza del tessuto cerebrale, principalmente nei bambini (tumore, emorragia, ematoma, idrocefalo). Ecco perché i neurologi prestano così tanta attenzione ai problemi dell'ipertensione endocranica o all'aumento dell'ICP.

Qual è la pressione intracranica??

La pressione intracranica è un indicatore quantitativo che riflette la forza degli effetti del liquido cerebrospinale sul tessuto cerebrale. Il normale valore ICP è compreso tra 100 e 151 mm Hg, che corrisponde a 10-17 mm Hg.

Metodi per determinare la pressione intracranica

La valutazione del livello di pressione intracranica può essere effettuata con i seguenti metodi:

  • inserimento di un catetere nel lume del canale spinale o dei ventricoli del cervello, seguito dall'attacco di un manometro che funziona per analogia con un termometro a mercurio;
  • utilizzo di metodi di imaging a risonanza magnetica e computer;
  • esame ecografico del cervello (sinonimo: neurosonografia) in bambini di età inferiore a 1 anno;
  • echoencephaloscopy;
  • esame del quadro del fondo con la definizione di una clinica tipica - gonfiore della testa del nervo ottico, contorni sfocati, pallore.

Prima di misurare la pressione intracranica, è importante determinare il metodo di studio. Nei neonati, viene data preferenza alla neurosonografia e all'ecoencefaloscopia. Ai pazienti che hanno subito un incidente cerebrovascolare acuto viene prescritto uno studio tomografico, una valutazione delle condizioni del fondo oculare da un oculista.

Cause di aumento della pressione intracranica

Le condizioni in cui si verifica un'alta pressione intracranica includono:

  • un aumento del volume del cervello a causa di edema, infiammazione;
  • la formazione di una grande quantità di liquido cerebrospinale con idrocefalo;
  • la presenza di una formazione volumetrica (tumore, ematoma, corpo estraneo) nella cavità cranica;
  • aumento del contenuto di sangue nei vasi dilatati del cervello durante avvelenamento e intossicazione.

Le principali malattie accompagnate da un aumento dell'ICP:

  • accidente cerebrovascolare di varia origine (ictus ischemico ed emorragico);
  • danno traumatico al tessuto cerebrale (commozione cerebrale e contusione del cervello);
  • cambiamenti infiammatori nelle membrane con meningite, encefalite e ventricolite;
  • intossicazione con sali di metalli pesanti, metanolo o alcool etilico, fumi di gas tossici;
  • tumori non solo della sostanza, ma anche delle membrane del cervello, ematomi sub ed epidurali;
  • anomalie dello sviluppo (Arnold-Chiari, Dandy-Walker);
  • ipertensione endocranica benigna;
  • idrocefalia.

Va notato che i sintomi di aumento della pressione intracranica nei bambini nel 90% dei casi sono dovuti a lesioni alla nascita.

Sintomi comuni caratteristici dell'ipertensione endocranica

In caso di aumento della pressione intracranica, i sintomi sono caratterizzati da diversità e polimorfismo. Il quadro clinico della malattia nei bambini e negli adulti è diverso. I principali segni che accompagnano un aumento dell'ICP sono:

  • mal di testa che si verifica principalmente al mattino durante il risveglio, localizzato sia nelle regioni frontali, temporali e occipitali, che hanno un carattere pressante o scoppiante;
  • nausea e vomito;
  • sonnolenza;
  • memoria, attenzione e pensiero alterati;
  • vertigini;
  • aumento o diminuzione della pressione sanguigna;
  • bradicardia: un polso raro;
  • sudorazione
  • compromissione della vista dovuta al gonfiore della papilla del nervo ottico fino alla cecità.

Sintomi della pressione intracranica nei bambini

L'aumento della pressione intracranica nei bambini, i cui sintomi possono comparire nei primi minuti e ore dopo la nascita, spesso porta allo sviluppo di gravi complicanze. Conoscendo i segni chiave della malattia, è possibile stabilire la diagnosi corretta nelle prime fasi e prescrivere il trattamento corretto per il bambino (vedere aumento della pressione intracranica nel bambino).
I sintomi che indicano un alto ICP nei bambini includono:

  • rigonfiamento di fontanelle grandi e piccole, nonché la loro pulsazione;
  • la divergenza delle ossa del cranio con un aumento delle dimensioni delle cuciture;
  • un cambiamento nel comportamento del bambino: sonnolenza, letargia o, al contrario, irritabilità, pianto;
  • tremore al mento;
  • vomito ripetuto ("fontana"), che non porta sollievo;
  • deficit visivo;
  • disturbi oculomotori sotto forma di strabismo, restrizioni sulla gamma dei movimenti dei bulbi oculari;
  • violazione del livello di coscienza, nei casi più gravi è possibile lo sviluppo di un coma;
  • sindrome convulsiva;
  • un aumento delle dimensioni della circonferenza della testa;
  • diminuzione della forza degli arti fino alla completa immobilità;
  • rigurgito alimentare.

Esistono due possibili opzioni per lo sviluppo del quadro clinico dell'ipertensione endocranica:

  • insorgenza improvvisa di sintomi della malattia con ridotta coscienza a livello di coma profondo; la probabilità di morte è del 92%;
  • insorgenza graduale dei sintomi della malattia.

Che cos'è l'idrocefalo??

L'idrocefalo è un accumulo eccessivo di liquido cerebrospinale nella cavità cranica ed è accompagnato da un aumento della pressione intracranica. Le seguenti condizioni portano al verificarsi dell'idrocefalo:

  • un aumento della formazione del liquido cerebrospinale (il fluido che circonda il cervello) con tumori del plesso vascolare;
  • la formazione di ostacoli al deflusso del liquido cerebrospinale;
  • processo infiammatorio nel tessuto cerebrale.

Sintomi dell'idrocefalo nei bambini

Il principale sintomo caratteristico dell'idrocefalo in un bambino è un aumento progressivo delle dimensioni della testa di età inferiore ai due anni. I principali sintomi dell'idrocefalo nei neonati a causa di un aumento della pressione intracranica includono:

  • crescita intensiva della testa entro la fine del primo mese;
  • scarno taglio di capelli;
  • grande fronte sproporzionata;
  • esoftalmo: sporgenza dei bulbi oculari;
  • riduzione progressiva dell'acuità visiva dovuta allo sviluppo di atrofia dei nervi ottici;

L'idrocefalo nei bambini di altri periodi di età è accompagnato da disturbi neuroendocrini, ritardo dello sviluppo psicomotorio, contrazioni della testa con una frequenza di 2-4 volte in un secondo.

Sintomi di aumento della pressione intracranica negli adulti

Con un aumento della pressione intracranica, i sintomi negli adulti si sviluppano nella maggior parte dei casi gradualmente. Un mal di testa viene alla ribalta, con i seguenti parametri:

  • carattere - schiacciante, scoppiante, restringente, occasionalmente - palpitante;
  • ora dell'evento - al mattino dopo il risveglio, che è associato ad un aumento dell'ICP;
  • fattori provocatori: la posizione orizzontale del busto, tosse, starnuti, tensione, eccessiva estensione della testa;
  • sintomi concomitanti - nausea e vomito, rumore nella testa;
  • non rimosso prendendo analgesici.

Al secondo posto in frequenza con un aumento della pressione intracranica è una sindrome di disfunzione autonomica, che è accompagnata da:

  • fluttuazioni della pressione sanguigna e del polso durante il giorno;
  • violazione della motilità intestinale con sviluppo di costipazione o, al contrario, diarrea;
  • ipersalivazione - aumento della salivazione;
  • umidità della pelle, in particolare nell'area del palmo e delle superfici plantari;
  • attacchi di soffocamento;
  • vertigini
  • sentimenti di paura, ansia, irritabilità, apatia, sonnolenza;
  • dolori al cuore, addome.

Molto meno frequentemente, l'aumento della pressione intracranica può essere accompagnato dallo sviluppo di condizioni simili all'ictus che minacciano la vita del paziente. In tali casi, si osservano i seguenti sintomi:

  • coscienza alterata fino al coma;
  • forte capogiro e instabilità quando si cammina;
  • diminuzione della forza degli arti;
  • disturbo del linguaggio;
  • vomito indomito;
  • compromissione del funzionamento degli organi pelvici sotto forma di incontinenza o ritenzione di urina e feci;
  • disfunzione del sistema cardiovascolare e respiratorio.

Che cos'è l'ipertensione endocranica benigna??

L'ipertensione endocranica benigna (idiopatica) è una delle condizioni patologiche più scarsamente studiate nella neurologia e nella neurochirurgia moderne. Questa malattia è caratteristica delle donne e dei bambini in sovrappeso. Numerosi studi non sono riusciti a stabilire la causa..

Con ipertensione endocranica benigna, si osservano gli stessi sintomi caratteristici dell'aumento della pressione intracranica. Va notato che con questa malattia, il recupero spontaneo si verifica diversi mesi dopo le prime manifestazioni.

Complicanze che possono comportare un aumento della pressione intracranica

Una condizione pericolosa per la vita è un improvviso aumento della pressione intracranica, che porta alla morte (morte) in assenza di un trattamento adeguato. Altre complicazioni caratteristiche dell'alta ICP includono:

  • violazione del cervelletto nel grande forame occipitale, che è accompagnato da alterazione della respirazione, diminuzione della forza degli arti, alterazione della coscienza;
  • sindrome epilettica;
  • riduzione della vista fino alla cecità;
  • violazione delle funzioni mentali;
  • ictus ischemico o emorragico.

Metodi moderni di trattamento della pressione intracranica aumentata

Il trattamento inizia dopo aver stabilito la causa della malattia..

Fase uno: eliminare la causa della malattia.

  • Nel caso in cui una formazione intracerebrale abbia portato ad un aumento della pressione intracranica - un tumore, un ematoma, un aneurisma, dopo un adeguato esame aggiuntivo viene eseguito un intervento di emergenza (rimozione della formazione del volume).
  • In caso di eccessiva secrezione di liquido cerebrospinale durante l'idrocefalo, vengono eseguite operazioni di shunt, il cui scopo è quello di creare un percorso di deflusso aggiuntivo per il fluido cerebrospinale, che porta a una diminuzione della pressione intracranica.

Fase due - Correzione farmacologica della pressione intracranica.
A tal fine, vengono utilizzati i seguenti gruppi di farmaci:

  • osmodiuretici (mannitolo, glicerolo), la cui azione è volta a ridurre la quantità di liquido cerebrospinale;
  • diuretici dell'ansa (furosemide);
  • farmaci ormonali (desametasone);
  • diacarb;
  • neuroprotettori (glicina).

Terza fase: manipolazione della droga.
La puntura ventricolare, la craniotomia decompressiva sono progettate per ridurre il volume del liquido cerebrospinale nella cavità cranica.
Quarta fase: terapia dietetica.
Limitare la quantità di liquido e sale che entrano nel corpo, che corrisponde alla dieta n. 10, 10a.
Quinto stadio - Uso di tecniche di terapia manuale, ossigenazione iperbarica, ipotensione arteriosa controllata, iperventilazione.

È estremamente raro durante il trattamento potenziato che può verificarsi una riduzione della pressione intracranica, i cui sintomi sono:

  • sonnolenza;
  • debolezza;
  • mal di testa peggio con i movimenti della testa;
  • vertigini;
  • nausea e vomito.

Il trattamento dell'aumento della pressione intracranica dovrebbe essere completo.

Cosa fare se si hanno sintomi di aumento della pressione intracranica?

Di seguito è riportato un algoritmo di azioni che tutti i pazienti con sintomi di ICP aumentato devono seguire.

  • Calmati. Va ricordato che al momento ci sono molti metodi per normalizzare il livello di pressione intracranica senza minacciare la vita.
  • Consultare un neurologo presso l'ufficio del medico, che prescriverà un elenco di esami (TC o risonanza magnetica, ultrasuoni, radiografia, esame da un oculista).
  • Rispetto rigoroso di tutte le raccomandazioni del medico (dieta, assunzione di farmaci, se necessario - trattamento chirurgico). La mancata osservanza degli incarichi può provocare la morte..

5 miti sull'aumento della pressione intracranica

  • Il primo mito: nei pazienti con aumento della pressione intracranica, il recupero si osserva con l'età, quindi non è necessario alcun trattamento.

Questa è una delle principali idee sbagliate. L'esposizione persistente e prolungata al liquido cerebrospinale sulla sostanza del cervello porta allo sviluppo delle suddette complicanze.

  • Mito due: l'ipertensione endocranica è una malattia incurabile.

La presenza di una vasta gamma di farmaci, i metodi di trattamento chirurgico confutano questo fatto. L'eliminazione della causa dell'aumento dell'ICP porta a un completo recupero.

  • Mito tre: la tendenza ad aumentare la pressione intracranica è geneticamente determinata ed ereditata.

Attualmente, non esistono studi a conferma della teoria ereditaria dello sviluppo della malattia.

  • Mito quattro: i bambini con aumento della pressione intracranica sono ritardati mentali e hanno un QI basso.

Punto di vista errato.

  • Mito cinque: la normalizzazione del livello ICP è possibile solo con i farmaci.

Falso fatto, poiché in alcuni casi può essere necessario un trattamento chirurgico..

Cause, segni e trattamento della pressione intracranica

L'aumento della pressione intracranica (ICP) è un fenomeno che può essere un sintomo di malattie pericolose del sistema cardiovascolare o nervoso. La patologia si manifesta con mal di testa, vertigini e un complesso di segni aggiuntivi a cui molti pazienti non prestano attenzione. L'ICP non è una malattia, ma un indicatore quantitativo che può essere misurato utilizzando attrezzature speciali. Il trattamento è prescritto in base ai risultati dell'esame, in base alla diagnosi specifica e all'età del paziente.

Qual è la pressione intracranica?

Il cervello ha una struttura complessa ed è protetto in modo affidabile dalle ossa del cranio. All'interno del cranio, del liquido cerebrospinale o del liquido cerebrospinale, è costantemente presente. Svolge il ruolo di ammortizzatore e previene i danni al tessuto cerebrale durante gli ictus. Inoltre, fornisce ossigeno e sostanze nutritive, quindi i prodotti di scarto vengono escreti attraverso il sistema venoso. Il liquore si trova in diverse parti del cranio:

  • nell'area dei ventricoli del cervello e della fessura interemisferica;
  • tra le meningi: morbido e aracnoideo;
  • nel canale del midollo spinale.

L'ipertensione cerebrale è una pressione eccessiva di liquido sul tessuto cerebrale. Ciò può verificarsi con vari disturbi del deflusso del liquido cerebrospinale, blocco dei vasi sanguigni e cambiamenti funzionali nel tessuto nervoso. L'ipertensione endocranica (ICH) è provocata dal fatto che il cervello è in un cranio solido. Se la quantità di liquido cerebrospinale aumenta, non ha sfogo e comprime i tessuti cerebrali molli e i vasi sanguigni.

Qual è la pericolosa pressione intracranica

L'ipertensione cronica può portare a conseguenze pericolose. Un aumento del volume del cranio è impossibile, quindi il fluido spremerà costantemente il cervello. Come risultato di questo effetto, l'apporto di sangue alle sue membrane peggiora, appaiono focolai di necrosi tissutale. L'interruzione della circolazione cerebrale influisce sul lavoro di tutti i sistemi di organi.

Questa condizione sarà particolarmente pericolosa durante la gravidanza. L'insufficienza dei vasi cerebrali influisce sull'afflusso di sangue al feto e può causare la sua ipossia. Esiste anche il rischio di anomalie fetali, parto prematuro e complicanze durante il travaglio.

Nei bambini, l'ipertensione può provocare gravi patologie di sviluppo fisico e mentale. Può essere congenito o correlato a lesioni, uso di determinati gruppi di farmaci o malattie acquisite. L'aumento della pressione nei bambini più piccoli provoca un ritardo nella formazione di riflessi, strabismo, convulsioni e altre patologie pericolose degli organi interni.

Come misurare la pressione intracranica

Non ci sono modi per controllare la pressione intracranica a casa in un adulto o in un bambino. Questa condizione può essere sospettata in modo indipendente da segni clinici caratteristici e il medico esegue la diagnosi. Tra i metodi per determinare questo indicatore, si può distinguere quanto segue:

  • misurazione della pressione del fluido cerebrospinale introducendo un catetere nel lume del canale spinale;
  • TC o risonanza magnetica;
  • nei neonati, un'ecografia del cervello;
  • metodi oftalmici - esame del fondo.

Uno dei metodi più accurati è misurare la quantità di liquido cerebrospinale. Un catetere viene inserito nello spazio spinale a livello della cintura. Esiste anche una tecnica invasiva e lo studio viene condotto utilizzando sensori speciali. Vengono iniettati direttamente nei ventricoli, nel parenchima del lobo frontale o temporale, nonché negli spazi tra le meningi.

Cause di aumento della pressione intracranica

Tutte le cause di ipertensione endocranica possono essere suddivise in congenite o acquisite. Nel primo caso, i suoi sintomi sono rilevati in un bambino in giovane età. Possono essere associati a lesioni alla nascita, ipossia fetale durante la gravidanza o anomalie della struttura del cervello con segni di idrocefalo.

In un adulto, le cause dell'aumento della pressione intracranica possono essere associate ai seguenti fattori:

  • neoplasie nei tessuti del cervello;
  • malattie infettive del cervello, che sono accompagnate da infiammazione delle sue membrane;
  • la comparsa di coaguli di sangue, che porta a una violazione del deflusso di sangue venoso dalla cavità cranica;
  • lesioni che sono accompagnate dalla formazione di emorragie maggiori;
  • tossicosi nelle donne in gravidanza;
  • colpi.

Le cause dei disturbi circolatori nel cervello non sono necessariamente gravi malattie croniche. La condizione può essere associata a sovrappeso, stile di vita sedentario o avvelenamento. In ogni caso, è importante diagnosticare e determinare cosa ha scatenato l'ipertensione dai risultati dell'esame..

Tipi di ICP

L'ipertensione cerebrale può essere benigna o maligna. Nel primo caso, è provocato dal sovrappeso e da altri fattori che non rappresentano una minaccia per la vita del paziente. Quando si elimina la causa, l'ipertensione endocranica benigna passa in modo indipendente.

L'ICH maligna si verifica con neoplasie del cervello che schiacciano i seni venosi e prevengono il deflusso del liquido cerebrospinale. Nei neonati, la pressione intracranica può essere leggermente aumentata dopo il parto, ma con l'età spesso torna alla normalità..

Sintomi di ipertensione endocranica

Il trattamento di questo sintomo dovrebbe essere tempestivo, quindi è importante sapere come l'ipertensione intracranica si manifesta nei neonati, nei bambini più grandi o negli adulti. I primi segni che sono un'occasione per una visita obbligatoria a un medico possono essere:

  • vertigini e mal di testa di diversa localizzazione;
  • linguaggio e memoria alterati, riduzione della concentrazione dell'attenzione;
  • aumento della sudorazione, non associato all'attività fisica;
  • aumento o diminuzione della pressione sanguigna;
  • battito cardiaco aumentato o rallentato;
  • compromissione della vista, che è un sintomo di gonfiore del disco ottico.

Nei bambini, la patologia si manifesta con segni simili. Di particolare difficoltà è la diagnosi di questa malattia nei neonati che non possono ancora lamentarsi di sintomi specifici. I sintomi in un bambino includono spesso attività eccessiva, irritabilità o disturbi del sonno..

Nei bambini di età inferiore a un anno, i sintomi della pressione intracranica possono essere accompagnati da idrocefalo e un aumento visivo del cranio. Nei casi meno gravi, il bambino è indietro rispetto ai coetanei nella crescita e nello sviluppo, diventa irrequieto o letargico, aumentando lentamente di peso. Un altro sintomo di ICP nei bambini di età inferiore a 1 anno è un sintomo di Gref. In questo caso, il bambino non focalizza gli occhi direttamente davanti a lui, ma sotto.

Diagnosi della malattia

L'ipertensione cerebrale è un fenomeno che non può essere diagnosticato senza un esame aggiuntivo. Per questo, vengono utilizzati metodi invasivi o non invasivi, con i quali è possibile valutare il grado di pressione del fluido cerebrospinale sui tessuti molli e lo stato funzionale del cervello. Per i pazienti adulti, i seguenti metodi diagnostici possono essere informativi:

  • esame del sangue;
  • tomografia computerizzata (CT) - un metodo che consente di visualizzare segni di ipertensione endocranica;
  • MRI
  • esame della pressione del liquido cerebrospinale mediante puntura lombare.

Dopo la nascita, sono obbligatori i test per la rilevazione dell'ipertensione nel bambino. A questa età, è ancora possibile eseguire la diagnostica ecografica. Normalmente, la pressione intracranica (intracranica) va da 10 a 17 mm. Hg. st.

Trattamento

L'obiettivo principale del trattamento è ridurre la pressione intracranica. Il primo stadio della terapia è sbarazzarsi della causa principale della patologia. In questa fase, potrebbe essere necessaria un'operazione, durante la quale il chirurgo rimuoverà la neoplasia nel tessuto cerebrale. Altrimenti, il trattamento viene effettuato con medicinali di diversi gruppi. Inoltre, con l'aumento della pressione intracranica, possono essere necessari massaggi o fisioterapia..

I metodi per ridurre rapidamente la pressione intracranica a casa saranno sintomatici. Per fare questo, dopo la diagnosi, il medico dovrebbe prescrivere farmaci che puoi assumere da solo in caso di un altro attacco. La scelta del farmaco da soli non è raccomandata. Inoltre, negli adulti e nel bambino, il dosaggio sarà diverso.

Esistono diversi modi per alleviare la pressione intracranica a casa. Questi includono diuretici, rimedi popolari o massaggi. Vale la pena ricordare che il trattamento si basa sull'eliminazione della causa dell'ipertensione, pertanto tutti i modi per ridurre rapidamente la pressione intracranica devono essere discussi con un medico.

Intervento chirurgico

Alcuni pazienti potrebbero aver bisogno di un intervento chirurgico. Se dopo la puntura cerebrospinale viene stabilito che il liquido cerebrospinale viene prodotto in quantità eccessive, è necessario creare modi aggiuntivi per il suo deflusso.

Per questo, nella cavità cranica sono installati speciali shunt che portano agli organi del tratto digestivo. Il fluido scorre liberamente su di essi e non si accumula attorno al cervello. Se tale operazione viene eseguita in un bambino, lo shunt deve essere modificato man mano che cresce..

Terapia farmacologica

I trattamenti conservativi sono compresse che abbassano il livello di pressione del fluido nella cavità cranica. Possono appartenere a diversi gruppi:

  • diuretici - diuretici che aiutano a ridurre la quantità di liquido nel corpo;
  • farmaci antinfiammatori steroidei;
  • diuretici osmotici (glicerolo);
  • neuroprotettori;
  • diacarb.

Tutti questi farmaci hanno un effetto complesso sul corpo del paziente. Rafforzano le pareti dei vasi sanguigni, che migliora la circolazione sanguigna nel cervello. Inoltre, la loro azione è volta a rimuovere il liquido in eccesso dal corpo, che può anche ridurre il livello di ICP.

Metodi alternativi di trattamento

La medicina tradizionale è una prescrizione a base di erbe medicinali e prodotti naturali. Non tutti i metodi sono sicuri e approvati dai medici, ma alcuni di essi possono essere utilizzati in aggiunta al regime di trattamento principale. Ad esempio, la tintura di erba madre ha un effetto calmante, dilata i vasi sanguigni e allevia gli spasmi. È anche utile includere cibi ricchi di potassio: patate, agrumi e frutta secca..

Possibili complicanze dell'ICP

Se il trattamento non viene avviato in tempo, l'ipertensione endocranica progredisce e può portare a complicazioni pericolose. Questi includono:

  • ictus;
  • patologie mentali associate a funzionalità cerebrale compromessa;
  • compromissione della coordinazione motoria dovuta alla pressione del liquido cerebrospinale sul cervelletto;
  • malfunzionamenti del sistema cardiovascolare, aritmie;
  • la comparsa di convulsioni epilettiche;
  • deficit visivo.

L'edema cerebrale è una condizione pericolosa che influisce sul funzionamento di tutti i sistemi di organi. Colpisce in particolare lo sviluppo di un bambino in giovane età, ma anche i pazienti adulti soffrono di manifestazioni di questa patologia. I sintomi dello sviluppo dell'edema sono una violazione delle funzioni motorie e visive, il coordinamento dei movimenti, l'attenzione e la memoria. Nei bambini, c'è un ritardo nella formazione dei riflessi e un ritardo generale nella crescita e nello sviluppo.

previsione

La prognosi dell'ipertensione endocranica dipende dalla sua causa e dalla tempestività del trattamento. In giovane età, questo sintomo viene diagnosticato in un gran numero di bambini, ma invecchiando scompare. Negli adulti, l'ipertensione benigna non è un pericolo per la salute, ma bisogna anche prestare attenzione al trattamento. Nelle forme maligne, il successo della terapia dipende dalla complessità dell'operazione e da fattori aggiuntivi. In ogni caso, il pericolo maggiore per la vita non sono gli indicatori di pressione, ma le cause che li causano.

Cosa non è possibile con un aumento dell'ICP

Esistono numerose controindicazioni per i pazienti con ICH. In particolare, molti sono preoccupati per la questione se sia possibile praticare sport con pressione intracranica e quali carichi dovrebbero essere evitati. Quando appare questo sintomo, lo sport serio dovrà essere abbandonato per tutta la durata del trattamento e le passeggiate attive all'aria aperta, al contrario, miglioreranno la circolazione sanguigna.

Ci sono anche diversi divieti sulla nutrizione. Dalla dieta dovrebbero essere esclusi tutti i cibi grassi, fritti, alcolici e dolci. Il consumo di sale e zucchero dovrebbe essere rigorosamente standardizzato. Alla domanda se è possibile bere caffè con pressione intracranica, non esiste una risposta esatta. Dipende dalla varietà e dalla qualità del prodotto. Un prodotto solubile peggiora le condizioni delle navi e può provocare un aggravamento della situazione. Se si utilizzano chicchi di caffè di alta qualità, ciò non influirà sulla salute.

Un aumento della pressione intracranica è un fenomeno che deve essere discusso con uno specialista. Non mostra sintomi caratteristici. Tutti i segni di ipertensione possono anche indicare un ictus o altra patologia pericolosa del sistema cardiovascolare. Il trattamento è prescritto in base ai risultati dell'esame. Nella maggior parte dei casi, è sufficiente regolare lo stile di vita e l'alimentazione e, se necessario, assumere una serie di farmaci. L'operazione è assegnata solo in casi estremi..

Cos'è la pressione intracranica, come si manifesta?

Home Neurologia Ipertensione Cos'è la pressione intracranica, come si manifesta?

La pressione intracranica (ICP) fu imparata a misurare nella seconda metà del 20 ° secolo. Ciò ha permesso di ridurre la mortalità nelle lesioni cerebrali traumatiche di quasi 2 volte. La misurazione ICP richiede l'uso di apparecchiature costose e moderni metodi diagnostici, è un'area promettente in neurochirurgia e neuropatologia. Un aumento della pressione intracranica chiamato ipertensione endocranica è di grande importanza clinica..

Cos'è la pressione intracranica (ICP)

Normalmente, liquidi come circolano all'interno del cranio:

  • liquido cerebrospinale - liquido cerebrospinale (cerebrospinale);
  • sangue;
  • fluido tissutale (intracellulare, intercellulare).

Il liquore riempie i ventricoli del cervello, i percorsi del fluido cerebrospinale e gli spazi tra le membrane del cervello e del midollo spinale. Si forma principalmente nei ventricoli, in parte dal plasma sanguigno, aggiornato 3-4 volte al giorno. Circa 200 ml di liquido cerebrospinale circolano in un adulto.

Funzione del liquido cerebrospinale:

  • protegge il cervello dai danni;
  • nutre, partecipa ai processi metabolici;
  • fornisce costanza (omeostasi) dell'ICP.

La pressione intracranica è la pressione con cui il fluido intracranico, cioè una combinazione di liquido cerebrospinale, sangue e fluido tissutale, preme sul cervello. Normalmente, il livello di ICP negli adulti varia da 7 a 15 mmHg. Arte. e non dipende dalla pressione sanguigna.

Con lesioni e patologie, è possibile un cambiamento significativo nella pressione intracranica. Aumentare oltre 25 mm Hg. Arte. chiamato ipertensione endocranica. Un valore ICP superiore a 30 mmHg è considerato critico e pericoloso per la vita. st.

ICP, cause e sintomi aumentati

A volte un aumento patologico dell'ICP, cioè l'ipertensione intracranica, è chiamato semplicemente pressione intracranica, che non è del tutto corretta. La patologia è indicata dalla deviazione dei valori ICP dalla norma, nonché dai sintomi neurologici rivelati. L'aumento della pressione intracranica viene diagnosticato sulla base dei risultati di una visita medica, che include una misurazione obbligatoria dell'ICP.

Cause di aumento della pressione intracranica:

  • neuroinfezioni (meningite, encefalite), che causano infiammazione e gonfiore del cervello;
  • ipossia;
  • osteocondrosi cervicale;
  • idrocefalo, anche nei neonati;
  • eccessivo accumulo di liquido cerebrospinale nei ventricoli del cervello, deflusso alterato e assorbimento del liquido cerebrospinale;
  • anomalie dello sviluppo del cervello;
  • edema;
  • lesioni
  • tumori, cisti;
  • ascesso;
  • ematomi;
  • ictus emorragico;
  • spasmo vascolare;
  • grave intossicazione, avvelenamento;
  • obesità;
  • un eccesso di vitamina A;
  • sovraccarico emotivo.

Uno dei motivi principali per aumentare la pressione intracranica è una violazione del deflusso venoso a causa di trombosi, spasmo e pizzicamento delle vene vertebrali con osteocondrosi cervicale. Il risultato è una stagnazione e un aumento patologico del volume del fluido intracranico, che inizia a esercitare pressione sul tessuto cerebrale, provocando la comparsa di sintomi neurologici.

L'elevata pressione intracranica dovrebbe essere distinta dall'emicrania e dall'ictus (emorragia subaracnoidea). Con l'emicrania, il dolore si verifica spesso su un lato della testa, con l'ipertensione, di regola, nella parte parietale. Con emorragia subaracnoidea, il paziente perde conoscenza da un forte mal di testa, che si verifica bruscamente e improvvisamente, mentre potrebbe esserci un'emorragia retinica e durante la puntura si trova sangue nel liquido cerebrospinale.

Segni di aumento della pressione intracranica:

  1. Mal di testa: pressione, scoppio, che si verifica di notte o al mattino, a 4-5 ore. Questo sintomo è un segno diagnostico caratteristico di aumento della pressione intracranica. Il dolore scompare durante il giorno, ma appare e si intensifica con starnuti, tosse, bruschi giri della testa.
  2. Vertigini.
  3. Nausea.
  4. Debolezza.
  5. Disturbi sensoriali, disturbi del movimento.
  6. Vomito indomito che non porta sollievo.
  7. Battito cardiaco.
  8. Aumento dell'irritabilità, affaticamento, nervosismo, pianto.
  9. Compromissione visiva, compromissione dell'udito. Può comparire lo strabismo concomitante. Occhi sporgenti (esoftalmo). In alcuni casi, i pazienti non possono chiudere completamente le palpebre.
  10. Decadimento cognitivo.

Nei casi più gravi, con alta pressione intracranica, si verifica una perdita di coscienza, compaiono convulsioni.

ICP, cause e sintomi ridotti

L'ipotensione intracranica rappresenta anche una minaccia per la normale funzione cerebrale. La riduzione della pressione intracranica può verificarsi a seguito di:

  • trauma in cui si verifica il deflusso del fluido intracranico dalla cavità cranica (liquido cerebrospinale);
  • disidratazione;
  • complicanze dopo chirurgia neurochirurgica;
  • produzione insufficiente di liquido cerebrospinale;
  • gravi disturbi circolatori.

L'ipotensione intracranica si manifesta sotto forma di:

  • mal di testa moderato;
  • Vertigini
  • grave debolezza.

Il pericolo risiede nel fatto che una ridotta pressione intracranica può causare traumi al tessuto cerebrale a causa di insufficienti funzioni protettive del liquido cerebrospinale, nonché una violazione dell'apporto di sangue e dei processi metabolici. Pertanto, quando si rileva una riduzione della ICP, è necessario eseguire una serie di misure terapeutiche per eliminare la causa dell'ipotensione intracranica.

Segni di aumento della ICP nei bambini

Nei bambini, l'alta pressione intracranica si manifesta con sintomi come:

  1. Mal di testa. Ma a volte non è sempre ed è necessario tenere conto del fatto che i bambini possono fingere, cioè semplicemente copiare la cattiva salute degli adulti. Pertanto, ha senso osservare attentamente prima di trarre conclusioni. Se il mal di testa esiste davvero, si verifica principalmente al mattino e non è associato a esperienze emotive, il bambino deve essere portato dal pediatra per un esame.
  2. Iperattività. Il bambino diventa cattivo e cattivo.
  3. Disturbi emotivi: irritabilità, pianto, eccessiva sensibilità.

In caso di cambiamenti bruschi e irragionevoli nella psiche e nel comportamento del bambino, si dovrebbe identificare la causa di questa condizione e andare dal pediatra per escludere o confermare l'ipertensione endocranica.

ICP nei neonati

Un aumento della pressione intracranica nei bambini è meno comune, a causa della morbidezza e morbidezza delle ossa del cranio, nonché a causa delle fontanelle. La fontanella (grande) anteriore rimane aperta fino a 2 anni, il che rende possibile uniformare la pressione intracranica se necessario. Se l'ipertensione endocranica è troppo forte, ad esempio, a seguito di una lesione alla nascita o con un difetto anatomico congenito, si verificano i seguenti sintomi:

  • un aumento delle dimensioni della testa;
  • forte sporgenza e pulsazione della fontanella;
  • maggiore eccitabilità;
  • disturbi del sonno;
  • sputare
  • esoftalmo;
  • vomito
  • tremore (tremore);
  • spasmi.
  • Se vengono rilevati tali sintomi, prima della nomina del trattamento, viene eseguita una diagnosi accurata.

Come misurare la pressione intracranica

Utilizzare la misurazione indiretta e diretta. La pressione intracranica negli adulti può essere misurata indirettamente usando la puntura lombare, ma la pressione del liquido cerebrospinale nella colonna vertebrale non coincide sempre con la pressione all'interno del cranio. Nei neonati, viene perforata una fontanella, che è una misurazione più accurata..

Il metodo diretto prevede l'uso di speciali sensori di pressione che sono incorporati direttamente nella cavità ventricolare del cervello, nei tessuti adiacenti e nello spazio tra i gusci del cervello.

Oltre alla puntura e all'inserimento dei sensori, esistono metodi più sicuri per determinare l'ICP. Non possono essere considerati accurati, ma allo stesso tempo consentono di fare una diagnosi preliminare. Tali metodi diagnostici per misurare la pressione intracranica includono:

  1. Analisi del sangue generale. Questa è la prima cosa da fare se si sospetta l'ipertensione endocranica in una clinica normale.
  2. Dopplerography.
  3. neurosonography Eseguito dai bambini attraverso una grande fontanella.
  4. CT, MRI.
  5. elettroencefalografia.
  6. Esame del fondo.

La diagnostica comprende anche un esame visivo generale e l'identificazione dei sintomi neurologici..

Metodi e metodi per il trattamento dell'ipertensione endocranica negli adulti

Il trattamento include metodi terapeutici e chirurgici, a seconda della causa che ha causato l'aumento della pressione intracranica. Vengono utilizzati iperventilazione, raffreddore, decompressione, farmaci..

Farmaco

Delle medicine usate:

  • diuretici osmotici;
  • venotonica;
  • antispastici;
  • farmaci contenenti caffeina;
  • corticosteroidi;
  • antibiotici
  • sedativi, barbiturici.
  • I farmaci per il dolore non sono sempre efficaci, portano solo un sollievo temporaneo, che è anche un segno diagnostico dell'ICP.

Con ICP aumentato

Dei farmaci diuretici, Diacarb è considerato il più efficace. Vengono anche utilizzati mannitolo e furosemide - utilizzati per via endovenosa nel controllo dell'attività renale..

Asparkam contiene potassio, usato per migliorare l'equilibrio elettrolitico.

Troxevasin si è dimostrato un agente venotonico che regola il deflusso venoso. La caffeina tonifica anche le vene - Cofetamina, Citramon, Coficil sono utilizzate da questo gruppo di medicinali. Di antispasmodici - Eufillin.

Con grave gonfiore, vengono prescritti desametasone, prednisone. Il trattamento per la neuroinfezione comporta l'uso di antibiotici.

Con ICP ridotto

Con ipotensione intracranica, viene utilizzato l'uso di soluzione isotonica. Sono anche prescritti farmaci contenenti caffeina, analgesici e sedativi..

In quali casi fare un intervento chirurgico

La chirurgia sul cervello con un aumento della pressione intracranica viene eseguita nei casi in cui il trattamento terapeutico è inefficace. Ad esempio, quando necessario:

  • rimuovere una neoplasia che comprime il cervello;
  • pompare il liquido cerebrospinale in eccesso;
  • rimuovere ematoma, ascesso;
  • riparare il danno vascolare dopo traumi o ictus emorragico.

Se l'ematoma viene rimosso, potrebbe essere necessaria la craniotomia. Con l'idrocefalo, lo shunt viene eseguito sia nei bambini che negli adulti. In questo caso, un catetere di silicone viene inserito nel ventricolo del cervello, da dove viene pompato il liquido cerebrospinale in eccesso utilizzando una valvola di controllo che blocca il flusso di ritorno del fluido.

Fisioterapia con aumento della pressione intracranica

Dalla fisioterapia, il massaggio terapeutico e l'irudoterapia possono essere distinti. Il massaggio è abbastanza efficace per l'osteocondrosi e gli spasmi muscolari, migliora la circolazione sanguigna e il deflusso venoso.

Il trattamento con sanguisughe mediche aiuta con un'alta viscosità del sangue e una tendenza alla trombosi.

Massaggio

Con l'osteocondrosi cervicale, si consiglia l'automassaggio come profilassi dell'aumentata pressione intracranica. Per fare questo, dopo aver fatto una doccia o un bagno caldi, dovresti allungare i muscoli della parte posteriore del collo e delle spalle con una o meglio con entrambe le mani. Movimenti dall'alto verso il basso.

Se si è scoperto di sentire i punti dolorosi, allora devono essere attentamente, ma massaggiando attentamente, come le vertebre che possono essere sentite. Alla fine dell'automassaggio, dovresti fare curve, inclinare la testa e movimenti circolari. Se c'è un crunch caratteristico, questo indica che la regione cervicale della colonna vertebrale deve essere trattata ulteriormente.

Come mezzo di massaggio, si consiglia di utilizzare un unguento di trementina economico, ma efficace, che penetra in profondità nei tessuti, ha un pronunciato effetto antinfiammatorio e analgesico.

La regolarità delle procedure è importante. È meglio flettere un po 'il collo, ma regolarmente, anche se questo non annulla la visita di un massaggiatore professionista.

hirudotherapy

Con l'ipertensione endocranica, questo metodo di terapia è uno dei più efficaci. L'irudoterapia riduce il gonfiore e l'infiammazione, diluisce il sangue, migliora l'immunità e normalizza la pressione sanguigna. Se non esiste un'educazione medica e una pratica appropriata, l'impostazione delle sanguisughe mediche dovrebbe essere affidata a un hirudotherapist.

Agopuntura

L'agopuntura viene utilizzata nel trattamento della distonia vegetovascolare, per normalizzare la pressione sanguigna e la pressione intracranica. Allevia efficacemente gli spasmi muscolari e vascolari, che aiutano a migliorare la circolazione sanguigna, ha un effetto analgesico.

Il metodo funziona sia in combinazione con altri mezzi, sia separatamente, a condizione che la manipolazione sia stata eseguita correttamente. Non è consigliabile interrompere il corso dell'agopuntura, a meno che non ci siano buone ragioni.

I rimedi popolari sono efficaci per l'ipertensione endocranica

Nei casi in cui i segni patologici della pressione intracranica non sono molto pronunciati e anche come profilassi, possono essere utilizzati metodi di guarigione naturali. Con un uso ragionevole e dopo aver consultato un medico, la terapia di supporto con rimedi popolari non causerà danni.

Per migliorare lo stato dei vasi sanguigni nella medicina popolare, vengono utilizzati aglio e limone. Sono utili anche tutti gli alimenti ricchi di vitamina C e PP. Molta vitamina C si trova nel peperone rosso. L'uso di un decotto di cinorrodo per saturare il corpo con acido ascorbico non ha senso, poiché la vitamina C è termicamente instabile e viene distrutta dall'ebollizione.

Il sedano staminale, in combinazione con una dieta priva di sale, aiuterà a normalizzare il necessario equilibrio di sodio e potassio per ridurre e prevenire l'edema con aumento della pressione intracranica. Si sconsiglia di utilizzare le angurie come diuretico, se non vi è la fiducia esatta in assenza di nitrati in esse.

Fitoterapia

Con l'ipertensione intracranica vengono utilizzate piante diuretiche, sedative (sedative) e erbe che riducono gli spasmi vascolari.

Come diuretici usati:

  • foglie, gemme di betulla;
  • seta di mais;
  • foglie di mirtillo rosso;
  • prezzemolo;
  • bacche di ginepro;
  • bearberry e altre erbe medicinali.

In caso di urolitiasi, prima di consumare erbe diuretiche, è necessario consultare un medico e ottenere un'ecografia dei reni..

Le piante medicinali sedative includono:

Puoi preparare tu stesso un'infusione di erbe da queste piante o acquistare medicine economiche contenenti un estratto di alcool o estratto secco di erbe in farmacia.

Per la preparazione dell'infusione di acqua, vengono utilizzate materie prime vegetali, che possono essere acquistate sia in farmacia che da comprovati erboristi. Oppure puoi raccogliere tu stesso le erbe necessarie, avendo precedentemente studiato le regole per la raccolta, l'essiccazione e la conservazione delle piante medicinali.

Come antispasmodici, valeriana, menta e melissa funzionano bene. I rizomi sono usati nella valeriana: questa è una materia prima piuttosto ruvida, che è meglio macinare in anticipo. Prepara un thermos, lasciandolo durante la notte, oppure usa un fornello per cucinare - imposta la temperatura a 90 ° C e fai sobbollire per 3 ore. Il dosaggio viene selezionato individualmente, in media - 2-4 cucchiai. l materie prime per litro d'acqua.

Foglie di menta e melissa producono più velocemente. Per questa pianta, come per la maggior parte delle erbe medicinali, è meglio preparare un'infusione acquosa in un thermos. Insistere a una temperatura di circa 80 ° C per diverse ore. La menta piperita viene utilizzata nei casi in cui è necessario ridurre il mal di testa causato da spasmi vascolari..

La sophora giapponese è anche usata per migliorare le condizioni dei vasi sanguigni..

Come normalizzare la pressione intracranica a casa?

L'automedicazione non deve essere eseguita senza una diagnosi confermata. Se viene prescritto un trattamento ambulatoriale, in questo caso è necessario attenersi alle raccomandazioni del proprio medico.

Il pericolo di aumento della pressione intracranica

Spremere il cervello influisce negativamente sulle sue funzioni. A seconda di quale parte del cervello è danneggiata, le capacità e le capacità mentali e fisiche sono compromesse. Appare anche il disturbo mentale..

Nei casi più gravi, è possibile la dislocazione del cervello, ad esempio lo spostamento, nonché la compressione dello stelo, in cui si trovano i centri vitali, che può portare a danni o alla cessazione dell'attività cerebrale e dell'attività bioelettrica.

Prevenzione

Con i bambini, si raccomanda di essere osservati da un medico a 1, 3, 6 e 12 mesi. L'aumento della pressione intracranica senza pronunciati sintomi neurologici può passare da solo entro 6 mesi.

Gli alunni e gli studenti devono monitorare la postura e non rimanere seduti a lungo in una posizione storta, sepolti in un telefono, tablet o laptop. Ciò può portare a patologie del rachide cervicale, compressione vascolare, disturbi circolatori, ristagno e, di conseguenza, aumento della pressione intracranica.

Gli adulti dovrebbero evitare cattive abitudini che causano patologie vascolari. Il fumo provoca spasmo vascolare, aumenta la viscosità del sangue e una tendenza alla trombosi, che può portare a danni vascolari, congestione venosa, provocare edema cerebrale e aumento della pressione intracranica.

Devi essere più spesso all'aria aperta per prevenire l'ipossia. Cerca di mangiare bene, cioè mangia abbastanza frutta e verdura fresca, riduci il consumo di cibi come carne grassa, pasticceria, conserve, farina.

Dovresti prestare attenzione al tuo stato emotivo: se c'è una maggiore pressione intracranica, una reazione violenta allo stress può portare a frequenti spasmi vascolari e l'omeostasi intracranica sarà compromessa.

Tonifica e rinforza la doccia di contrasto del sistema vascolare, le procedure dell'acqua. Escursioni utili ed esercizio fisico moderato.

Il riposo ragionevole è importante nella prevenzione delle patologie cerebrali, cioè è necessario dare al cervello abbastanza tempo per riprendersi. Con il cibo, tutte le sostanze necessarie devono entrare nel corpo. Nel caso dell'ipertensione endocranica, come in molte altre patologie, la prevenzione può essere abbastanza efficace..

Tutto sulla pressione intracranica: cause di anomalie, diagnosi e trattamento

La pressione intracranica (ICP) è un valore che caratterizza la pressione del liquido cerebrospinale (CSF) nella cavità cranica. Normalmente, la pressione è approssimativamente uniforme in tutta la cavità cranica e varia da 3 a 15 mmHg. Arte. Nei bambini, differisce: 1,5-6 mm RT. Arte. nei neonati e 3-7 mm RT. Arte. nei bambini dopo un anno.

La pressione intracranica può aumentare significativamente durante la tosse, lo starnuto, ma questi aumenti sono di breve durata e non influiscono sul funzionamento del corpo. Un aumento a lungo termine di questi indicatori è una patologia che influenza il benessere di una persona e la qualità della sua vita. Pertanto, è necessario iniziare il trattamento in tempo, altrimenti può portare a gravi complicazioni e persino alla morte. Per sapere come abbassare la pressione intracranica, è necessario stabilire cosa ha causato il suo aumento.

Ragioni per deviazioni dalla norma

Quando le ossa del cranio smettono di crescere e infine crescono insieme, il cervello e tutti i tessuti circostanti occupano un certo volume, limitato dalle ossa del cranio. In poche parole, l'intero contenuto del cranio può essere diviso in tre parti: la sostanza cerebrale stessa, il liquido cerebrospinale e il sangue situato nei vasi, sia arterioso che venoso.

Con alcune patologie, il quarto componente può anche unirsi a loro: un tumore o un ematoma. Poiché le ossa del cranio non possono essere separate, un cambiamento nel volume di uno dei componenti porta invariabilmente alla compressione degli altri e ad un aumento della pressione.

L'aumento della pressione intracranica può verificarsi per vari motivi..

  • Una delle cause più comuni è la lesione cerebrale traumatica. Quando la testa viene colpita, i vasi sanguigni possono essere feriti e il sangue si accumula nella cavità cranica. Preme sul cervello, che provoca un aumento della pressione. Particolarmente pericolose sono le ferite aperte in cui si verifica una frattura delle ossa del cranio, i cui frammenti possono incunearsi nel cervello.
  • Infiammazione e altre cause di edema cerebrale.
  • Alcuni tipi di avvelenamento e intossicazione, in cui il volume del sangue nei vasi cerebrali aumenta notevolmente. Spesso questo porta all'avvelenamento con metanolo, alcool etilico, sali di metalli pesanti.
  • L'elevata pressione intracranica può causare una serie di malattie infettive, come la malaria, nonché alcune forme di epatite.
  • Ictus ischemico o emorragico - in questo caso, c'è una violazione dell'afflusso di sangue al cervello.
  • Infiammazione delle meningi (meningite, encefalite).
  • Tumori cerebrali.
  • Trombosi cerebrale.
  • Ipertensione endocranica benigna.
  • La pressione intracranica nei bambini aumenta molto spesso a causa di lesioni alla nascita.

Separatamente, va notato che la causa dell'aumento della pressione intracranica nei bambini piccoli può essere l'idrocefalo, in cui si accumula troppo liquido cerebrospinale nel cranio del bambino. Può verificarsi a causa della maggiore formazione di liquido cerebrospinale, a causa di un ostacolo al suo deflusso o ai processi infiammatori nel tessuto cerebrale.

Poiché le ossa del cranio del bambino non sono ancora cresciute insieme e possono separarsi sotto pressione, il segno più evidente dell'idrocefalo è il rapido aumento delle dimensioni della testa durante i primi due anni di vita di un bambino. Questo può essere notato già nel primo mese dopo la nascita. Inoltre, la testa cresce in modo non uniforme: la parte cerebrale del cranio aumenta notevolmente, mentre la parte facciale rimane quasi normale. Altri sintomi includono bulbi oculari sporgenti, grave compromissione della vista, scarsa crescita dei capelli sulla testa. Senza un trattamento adeguato, il bambino inizia a rimanere indietro nello sviluppo. È indispensabile drenare il liquido in eccesso dal cranio..

Calcola la tua pressione sanguigna

Sintomi

Quando l'ICP supera i 15 mmHg. Art., Inizialmente il corpo cerca di compensare l'aumento del volume di uno qualsiasi dei componenti del cervello che riduce il volume del resto. Ad esempio, il liquido cerebrospinale dallo spazio della testa si sposta verso il dorsale. Per un po ', questo aiuta, ma con un ulteriore aumento della pressione, le capacità compensative non sono più sufficienti. La pressione può aumentare lentamente o bruscamente, tutto dipende da cosa l'ha causata.

Se la malattia inizia lentamente, molto spesso i primi sintomi di aumento della pressione intracranica negli adulti non possono essere notati. Più precisamente, i pazienti credono di essere semplicemente troppo stanchi o questa è una reazione comune allo stress e all'eccitazione..

I sintomi sembrano davvero così:

  • all'inizio, la testa può ferire leggermente, a volte è accompagnata da vertigini;
  • il paziente a volte è malato;
  • la vista è compromessa, ma scompare da sola e senza trattamento.

Tuttavia, l'aumento della pressione intracranica interferisce con il normale funzionamento del cervello, influisce sulle funzioni vitali del corpo e, senza trattamento, porta alla comparsa di sintomi più vividi.

Non ci sono manifestazioni specifiche di pressione intracranica, caratteristiche esclusivamente per questa patologia, quindi, per fare una diagnosi, è necessario studiare attentamente tutti i sintomi e condurre una diagnosi approfondita.

Solo la triade di Cushing, il classico complesso di sintomi di aumento della pressione intracranica: aumento della pressione sanguigna, insufficienza respiratoria e bradicardia, dovrebbe essere notato separatamente. Appare quando c'è una svolta nelle capacità compensative del corpo e non riesce più a far fronte alla pressione alta.

I segni di aumento della pressione intracranica sono diversi negli adulti e nei bambini. Ciò accade non solo perché un adulto può dirti che fa male, come esattamente accade, quando è apparso il dolore e come si manifestano altri sintomi, ma anche perché nei bambini le ossa del cranio non sono ancora cresciute insieme e possono leggermente allontanarsi, aumentando il volume dello spazio cranico, nonché con l'immaturità di alcuni sistemi e organi del bambino.

Manifestazione di ICP in un adulto:

  • Il primo e più evidente sintomo di alta pressione cranica è un mal di testa. Di solito appare al mattino, non appena una persona si è svegliata, a volte potrebbe anche non alzarsi dal letto. Il dolore sta premendo, esplodendo, come se qualcosa stesse premendo sulle ossa del cranio dall'interno. È migliorato inclinando la testa, durante la tosse o lo starnuto. Gli antidolorifici non lo rimuovono. Di solito è localizzato nella parte frontale della testa, a volte in quella temporale o occipitale. A volte può essere pulsante.
  • Spesso, l'aumento della pressione intracranica è accompagnato da nausea e vomito. La sua differenza dal vomito in caso di avvelenamento è che non porta sollievo al paziente.
  • Un altro sintomo di aumento dell'ICP è il disturbo visivo. Si verifica a causa del fatto che i nervi ottici sono compressi. Le manifestazioni possono essere sotto forma di doppia visione, contorni sfocati di oggetti, le pupille possono rispondere male alla luce ed essere leggermente dilatate. L'edema del nervo ottico appare con un aumento prolungato dell'ICP.
  • Le occhiaie compaiono sotto gli occhi. Ciò è dovuto al fatto che i piccoli vasi sulle palpebre inferiori sono traboccanti di sangue.
  • La fatica, l'irritabilità aumenta, il paziente può sperimentare attacchi di paura. Spesso i cambiamenti d'umore possono verificarsi depressione.
  • Si verifica la bradicardia, cioè il cuore inizia a battere più lentamente.

Oltre a questi sintomi, i disturbi autonomici possono essere segni di aumento della pressione intracranica negli adulti:

  • vertigini;
  • la saliva si forma molto più del solito;
  • possono verificarsi costipazione o diarrea;
  • la pressione sanguigna durante il giorno può aumentare o diminuire;
  • aumenta la sudorazione, ci può essere febbre o, al contrario, brividi;
  • a volte c'è una maggiore sensibilità della pelle su palmi e piedi;
  • periodicamente, il paziente soffoca - si verifica se il centro respiratorio è compresso nel midollo allungato;
  • ci sono lamentele di dolore nell'addome e nel torace;
  • il dolore può verificarsi nella parte posteriore se la pressione del liquido cerebrospinale aumenta.

Non attutire questi sintomi con antidolorifici, perché senza un trattamento tempestivo, a volte un aumento della pressione intracranica negli adulti può essere accompagnato da sintomi di una condizione pre-ictus:

  • compaiono forti capogiri e il mal di testa si intensifica;
  • la parola e il coordinamento sono disturbati;
  • il paziente può perdere conoscenza, a volte fino a un coma;
  • appare vomito indomito;
  • incontinenza urinaria e fecale;
  • insufficienza respiratoria;
  • paresi degli arti - i singoli arti possono essere colpiti o la metà del corpo può essere colpita.

Se compaiono tali sintomi, il trattamento di aumento della pressione intracranica dovrebbe iniziare immediatamente, altrimenti è possibile un esito fatale.

L'elevata pressione intracranica nell'infanzia è accompagnata da altri sintomi:

  • Nel più piccolo, le ossa del cranio non ancora fuse divergono, la distanza tra loro aumenta.
  • Fontanelle grandi e piccole si gonfiano, a volte è visibile la loro ondulazione.
  • Il comportamento del bambino cambia: diventa letargico o, al contrario, irritabile, piange spesso senza una ragione apparente.
  • C'è vomito "fontana", tutto ciò che ha mangiato rimane fuori. A volte il vomito potrebbe non essere correlato al cibo..
  • Tremore al mento osservato.
  • Potrebbe esserci strabismo, a volte i bulbi oculari si gonfiano leggermente sotto pressione.
  • Compaiono convulsioni.

Diagnostica

Prima di iniziare il trattamento della pressione intracranica, è necessario condurre una diagnosi corretta e scoprire le cause del suo aspetto.

Per la diagnosi, utilizzare:

  • Puntura lombare, durante la quale viene prelevato il liquido spinale per l'esame. Per questo, un ago viene inserito nel canale spinale nella regione lombare.
  • Esame del fondo.
  • Risonanza magnetica della testa.
  • Tomografia computerizzata della testa.
  • Utilizzando l'elettroencefalografia cerebrale, viene studiata l'attività cerebrale..
  • Neurosonografia o ultrasuoni della testa. Viene effettuato solo per i bambini piccoli che non hanno ancora chiuso le fontanelle. Negli adolescenti e negli adulti, non ha senso eseguire questa procedura.

Oltre a queste manipolazioni, è importante misurare e monitorare l'ICP. Spendere non sempre. La decisione sulla necessità della sua nomina viene presa dai medici, in base al quadro clinico, alle cause della pressione intracranica e alla gravità della malattia.

Metodi di misurazione ICP

Esistono diversi modi per misurare la pressione all'interno del cranio. La scelta del metodo dipende dalla situazione clinica, dall'esperienza e dalle preferenze del medico curante, poiché la maggior parte di queste procedure sono associate a una violazione dell'integrità delle ossa del cranio e all'introduzione di cateteri nel cervello.

  1. Il metodo più affidabile e spesso utilizzato è attualmente considerato l'introduzione di uno speciale catetere flessibile nel corno anteriore del ventricolo laterale del cervello. Il vantaggio di questo metodo è che, se necessario, il liquido cerebrospinale può essere pompato attraverso il catetere, nonché la somministrazione di farmaci direttamente nella cavità del ventricolo. Questa misurazione richiede l'adesione alle regole asettiche e antisettiche per non causare infezioni.
  2. Un altro metodo comune è l'uso di un sensore subdurale. In questo caso, viene praticato un foro nell'osso del cranio attraverso il quale viene inserito il sensore in modo che la sua punta si trovi nello spazio subdurale o subaracnoideo. Il vantaggio di questo metodo è che il sensore è abbastanza facile da installare e la probabilità di lesioni al tessuto cerebrale è piuttosto piccola.
  3. Esistono altri metodi moderni di misurazione dell'ICP, in cui vengono utilizzati sistemi con sensori intraparenchimali. Il loro vantaggio risiede non solo nella relativa sicurezza e facilità di installazione, ma anche nel fatto che sono facilmente regolabili e aiutano a misurare l'ICP anche con un grave edema cerebrale..
  4. È anche possibile misurare la pressione intracranica senza violare l'integrità delle ossa del cranio. Questi metodi si basano sul fatto che quando la pressione intracranica cambia, il timpano si deforma. Tuttavia, questo metodo è possibile solo se la struttura dell'orecchio medio e del tronco encefalico non è disturbata. I metodi non invasivi includono anche la dopplerografia transcranica, una tecnica ad ultrasuoni che determina l'ICP dalla velocità del flusso sanguigno nei vasi cerebrali.

Trattamento

Se trovi segni di pressione intracranica in te stesso, non ritardare di andare dal medico, poiché questo è irto di gravi complicazioni. Un trattamento adeguato può essere prescritto dopo che il paziente è stato sottoposto a procedure diagnostiche e è stata stabilita la ragione dell'aumento dell'ICP.

Il trattamento ICP prevede diversi punti.

  1. Se possibile, eliminare la causa dell'aumento della pressione. Se è causato da un qualche tipo di formazione (ad esempio un tumore, un ematoma), viene eseguito un intervento chirurgico per rimuoverlo.
  2. Se nel cranio si è accumulato troppo liquido cerebrospinale, questi subiscono shunt o punture e creano un modo aggiuntivo per il deflusso del liquido cerebrospinale. Ciò consente di ridurre leggermente la pressione..
  3. Prescrivere farmaci che riducono la pressione intracranica: ormoni, osmodiuretici, neuroprotettori, diuretici dell'ansa. Compresse e altri tipi di medicinali sono selezionati individualmente per ciascun paziente, tenendo conto del particolare decorso della malattia.
  4. Una fase importante del trattamento è la nomina della dieta giusta. La limitazione di liquidi e sale consente sia di ridurre l'ICP, sia di non aumentare in futuro.
  5. Quando la minaccia alla vita viene lasciata indietro e la pressione è tornata alla normalità, è necessaria una terapia di supporto. In questa fase, la fisioterapia, il massaggio saranno utili..

I tentativi di curare i rimedi popolari senza cercare assistenza medica possono non solo causare danni irreparabili alla salute, ma anche perdere il momento in cui il trattamento farmacologico e la chirurgia possono ancora aiutare. Tale trattamento è possibile solo nella fase di riabilitazione e con il permesso del medico curante.

Di solito, il trattamento dell'ICP elevata richiede diversi mesi e richiede un monitoraggio annuale in futuro, poiché potrebbero verificarsi ricadute..

A volte, durante un'intensa riduzione dell'ICP o con una combinazione di terapia farmacologica e intervento chirurgico, si può osservare una ridotta pressione intracranica. Il paziente diventa letargico, sonnolenza, mal di testa e vertigini aumentano. Compaiono nausea e vomito. Questa condizione richiede una correzione immediata del trattamento..

Leggi Vertigini