Principale Tumore

Lesione cerebrale traumatica: caratteristiche, conseguenze, trattamento e riabilitazione

Le lesioni traumatiche al cervello occupano il primo posto tra tutte le lesioni (40%) e molto spesso si verificano nelle persone di età compresa tra 15 e 45 anni. La mortalità tra gli uomini è 3 volte superiore rispetto alle donne. Nelle grandi città, ogni anno su un migliaio di persone, sette subiscono lesioni cerebrali traumatiche, mentre il 10% muore prima di raggiungere un ospedale. In caso di una lesione lieve, il 10% delle persone rimane disabile, in caso di una lesione moderata - 60%, grave - 100%.

Cause e tipi di lesioni alla testa

Un complesso di lesioni al cervello, alle sue membrane, alle ossa del cranio, ai tessuti molli del viso e della testa - questa è la lesione traumatica del cervello (TBI).

Molto spesso, i partecipanti a un incidente soffrono di lesioni alla testa: guidatori, passeggeri dei trasporti pubblici, pedoni colpiti da veicoli. Al secondo posto in frequenza si verificano infortuni domestici: cadute accidentali, protuberanze. Successivamente ci sono gli infortuni subiti sul posto di lavoro e lo sport.

I giovani sono più inclini alle lesioni in estate - queste sono le cosiddette lesioni criminali. Gli anziani hanno maggiori probabilità di contrarre un TBI in inverno e la causa principale sta cadendo da un'altezza.

Una delle prime a classificare le lesioni alla testa fu proposta dal chirurgo e anatomista francese del XVIII secolo, Jean-Louis Petit. Oggi ci sono diverse classificazioni di infortuni..

  • per gravità: lieve (commozione cerebrale, leggero livido), moderato (livido grave), grave (grave livido cerebrale, compressione cerebrale acuta). La scala del coma di Glasgow viene utilizzata per determinare la gravità. Le condizioni della vittima vengono valutate da 3 a 15 punti a seconda del livello di confusione, della capacità di aprire gli occhi, della parola e delle reazioni motorie;
  • per tipo: aperto (ci sono ferite sulla testa) e chiuso (non ci sono violazioni della pelle della testa);
  • per tipo di danno: isolato (il danno colpisce solo il cranio), combinato (il cranio e altri organi e sistemi sono danneggiati), combinato (la lesione è stata ricevuta non solo meccanicamente, il corpo è stato anche influenzato da radiazioni, energia chimica, ecc.);
  • dalla natura del danno:
    • commozione cerebrale (trauma minore con conseguenze reversibili, caratterizzato da perdita di coscienza a breve termine - fino a 15 minuti, la maggior parte delle vittime non ha bisogno di ricovero in ospedale, dopo l'esame, il medico può prescrivere una TC o una risonanza magnetica);
    • livido (c'è una violazione del tessuto cerebrale a causa di un ictus cerebrale sulla parete del cranio, spesso accompagnato da emorragia);
    • danno assonale diffuso al cervello (gli assoni sono danneggiati - i processi delle cellule nervose conducono impulsi, il tronco cerebrale soffre, le emorragie microscopiche sono annotate nel corpo calloso del cervello; tale danno si verifica più spesso negli incidenti stradali - al momento di improvvisa inibizione o accelerazione);
    • compressione (si formano ematomi nella cavità cranica, lo spazio intracranico è ridotto, si osservano lesioni da schiacciamento; è necessario un intervento chirurgico di emergenza per salvare la vita di una persona).

La classificazione si basa sul principio diagnostico, sulla base del quale viene formulata una diagnosi dettagliata, in base alla quale viene prescritto il trattamento.

Sintomi di TBI

Le manifestazioni di lesioni traumatiche al cervello dipendono dalla natura del danno..

La diagnosi di "commozione cerebrale" viene fatta sulla base della storia. Di solito la vittima riferisce che si è verificato un colpo alla testa, che è stato accompagnato da una perdita di coscienza a breve termine e un singolo vomito. La gravità della commozione cerebrale è determinata dalla durata della perdita di coscienza - da 1 minuto a 20 minuti. Al momento dell'esame, il paziente è in condizioni chiare, può lamentare mal di testa. Di solito non vengono rilevate anomalie diverse dal pallore della pelle. In rari casi, la vittima non ricorda gli eventi che hanno preceduto la lesione. Se non vi è stata perdita di conoscenza, la diagnosi è resa dubbia. Entro due settimane dopo una commozione cerebrale, possono verificarsi debolezza, affaticamento, sudorazione, irritabilità e disturbi del sonno. Se questi sintomi non scompaiono per molto tempo, vale la pena rivedere la diagnosi..

Con un cervello contuso, il grado è lieve e la vittima può perdere conoscenza per un'ora, quindi lamentarsi di mal di testa, nausea e vomito. Contrazioni degli occhi quando si guarda di lato, si nota l'asimmetria dei riflessi. I raggi X possono mostrare una frattura delle ossa della volta cranica, nel liquido cerebrospinale - una miscela di sangue.

Una lesione cerebrale di moderata gravità è accompagnata da una perdita di coscienza per diverse ore, il paziente non ricorda gli eventi che hanno preceduto la lesione, la lesione stessa e ciò che è accaduto dopo, si lamenta di mal di testa e vomito ripetuto. Si può notare: pressione sanguigna e polso alterati, febbre, brividi, dolori muscolari e articolari, crampi, disturbi visivi, dimensioni irregolari delle pupille, disturbi del linguaggio. Studi strumentali mostrano fratture dell'arco o della base del cranio, emorragia subaracnoidea.

Con una grave lesione cerebrale, la vittima può perdere conoscenza per 1-2 settimane. Allo stesso tempo, si rivelano in lui gravi violazioni delle funzioni vitali (frequenza del polso, livello di pressione, frequenza respiratoria e ritmo, temperatura). I movimenti dei bulbi oculari non sono coordinati, il tono muscolare viene modificato, il processo di deglutizione è disturbato, la debolezza delle braccia e delle gambe può raggiungere convulsioni o paralisi. Di norma, questa condizione è una conseguenza delle fratture dell'arco e della base del cranio e dell'emorragia intracranica.

Con un danno assonale diffuso al cervello, si verifica un coma prolungato moderato o profondo. La sua durata va da 3 a 13 giorni. La maggior parte delle vittime ha disturbi del ritmo respiratorio, diversa posizione orizzontale delle pupille, movimenti involontari della pupilla, braccia con le mani abbassate piegate ai gomiti.

Con la compressione del cervello, si possono osservare due quadri clinici. Nel primo caso, si osserva un "periodo luminoso", durante il quale la vittima riacquista conoscenza e poi lentamente entra in uno stato di stupore, che generalmente assomiglia a stupore e intorpidimento. In un altro caso, il paziente cade immediatamente in coma. Ogni condizione è caratterizzata da movimenti oculari incontrollati, strabismo e paralisi incrociata degli arti..

La compressione prolungata della testa è accompagnata da gonfiore dei tessuti molli, che raggiunge un massimo di 2-3 giorni dopo il suo rilascio. La vittima è in uno stress emotivo, a volte in uno stato di isteria o amnesia. Palpebre gonfie, visione alterata o cecità, gonfiore asimmetrico del viso, mancanza di sensibilità al collo e al collo. La tomografia computerizzata mostra edema, ematomi, fratture delle ossa del cranio, focolai di contusione cerebrale e schiacciamento.

Conseguenze e complicanze della lesione alla testa

Dopo aver subito una lesione cerebrale traumatica, molti diventano disabili a causa di disturbi mentali, movimenti, linguaggio, memoria, epilessia post-traumatica e altri motivi..

Una lesione cerebrale traumatica influisce anche lievemente sulle funzioni cognitive: la vittima sperimenta confusione e una diminuzione delle capacità mentali. Nelle lesioni più gravi, è possibile diagnosticare amnesia, disturbi della vista e dell'udito, capacità di parlare e deglutire. Nei casi più gravi, il linguaggio diventa inarticolato o addirittura completamente perso.

Le violazioni del motore e le funzioni del sistema muscoloscheletrico sono espresse in paresi o paralisi degli arti, perdita di sensibilità corporea, mancanza di coordinazione. In caso di lesioni gravi e moderate, la chiusura della laringe è insufficiente, a seguito della quale il cibo si accumula nella faringe ed entra nel tratto respiratorio.

Alcuni malati di TBI soffrono di una sindrome del dolore - acuta o cronica. La sindrome del dolore acuto persiste per un mese dopo aver ricevuto una lesione ed è accompagnata da vertigini, nausea e vomito. Il mal di testa cronico accompagna una persona per tutta la vita dopo aver ricevuto una lesione alla testa. Il dolore può essere acuto o sordo, pulsante o pressante, localizzato o donando, ad esempio, agli occhi. Gli attacchi di dolore possono durare da alcune ore a diversi giorni, intensificandosi durante i momenti di stress emotivo o fisico.

I pazienti manifestano un grave deterioramento e perdita delle funzioni corporee, una perdita parziale o completa delle prestazioni, quindi soffrono di apatia, irritabilità, depressione.

Trattamento TBI

Una persona che ha subito un trauma cranico ha bisogno di cure mediche. Prima che arrivi l'ambulanza, il paziente deve essere steso sulla schiena o su un fianco (se è incosciente), applicare una benda sulle ferite. Se la ferita è aperta, fascia i bordi della ferita, quindi applica una fasciatura.

Il team di ambulanze porta la vittima al dipartimento di traumatologia o all'unità di terapia intensiva. Lì il paziente viene esaminato, se necessario, viene eseguita una radiografia del cranio, del collo, del torace e della colonna vertebrale lombare, del torace, del bacino e delle estremità, viene eseguita un'ecografia del torace e dell'addome, il sangue e l'urina vengono analizzati. Un ECG può anche essere prescritto. In assenza di controindicazioni (stato di shock), viene eseguita una TAC del cervello. Quindi il paziente viene esaminato da un traumatologo, un chirurgo e un neurochirurgo e viene diagnosticato.

Un neurologo esamina un paziente ogni 4 ore e valuta le sue condizioni su scala di Glasgow. In caso di compromissione della coscienza, al paziente viene mostrata l'intubazione della trachea. A un paziente in stato di stupore o coma viene prescritta la ventilazione meccanica. La pressione intracranica viene regolarmente misurata in pazienti con ematomi ed edema cerebrale..

Alle vittime viene prescritta una terapia antisettica e antibatterica. Se necessario - anticonvulsivanti, analgesici, magnesia, glucocorticoidi, sedativi.

I pazienti con ematoma hanno bisogno di un intervento chirurgico. Il ritardo nella chirurgia per le prime quattro ore aumenta il rischio di morte fino al 90%.

Previsioni per il recupero da trauma cranico di gravità variabile

In caso di commozione cerebrale, la prognosi è favorevole, a condizione che i feriti rispettino le raccomandazioni del medico curante. Il recupero completo è stato osservato nel 90% dei pazienti con lieve trauma cranico. Il 10% di loro rimane compromessa funzione cognitiva, un brusco cambiamento di umore. Ma questi sintomi di solito scompaiono entro 6-12 mesi..

La prognosi per la TBI da moderata a grave si basa sul numero di punti sulla scala di Glasgow. L'aumento dei punti indica una dinamica positiva e un esito favorevole della lesione..

Nei pazienti con TBI moderato, è anche possibile ottenere un ripristino completo delle funzioni del corpo. Ma spesso ci sono mal di testa, idrocefalo, disfunzione vegetovascolare, disturbi di coordinazione e altri disturbi neurologici.

Nel grave TBI, il rischio di morte aumenta al 30–40%. Tra i sopravvissuti, quasi il 100% di disabilità. Le sue cause sono gravi disturbi mentali e del linguaggio, epilessia, meningite, encefalite, ascessi cerebrali, ecc..

Di grande importanza per il ritorno alla vita attiva del paziente è il complesso di misure riabilitative fornite in relazione a lui dopo il sollievo della fase acuta.

Indicazioni di riabilitazione dopo trauma cranico

Le statistiche mondiali mostrano che oggi $ 1 investito nella riabilitazione farà risparmiare $ 17 per garantire la vita della vittima domani. La riabilitazione dopo una lesione cerebrale traumatica viene eseguita da un neurologo, riabilitologo, fisioterapista, terapista occupazionale, massaggiatore, psicologo, neuropsicologo, logopedista e altri specialisti. Le loro attività, di regola, mirano a riportare il paziente ad una vita socialmente attiva. Il lavoro per ripristinare il corpo del paziente determina in gran parte la gravità della lesione. Quindi, con una grave lesione, gli sforzi dei medici mirano a ripristinare le funzioni di respirazione e deglutizione e a migliorare il funzionamento degli organi pelvici. Gli specialisti lavorano anche sul ripristino di funzioni mentali superiori (percezione, immaginazione, memoria, pensiero, parola) che potrebbero andare perse.

Fisioterapia:

  • La terapia di Bobat prevede di stimolare i movimenti del paziente modificando le posizioni del suo corpo: i muscoli corti si allungano, i muscoli deboli si rafforzano. Le persone con restrizioni sui movimenti hanno l'opportunità di apprendere nuovi movimenti e di apprendere il perfezionamento.
  • La terapia Vojta aiuta a collegare l'attività cerebrale e i movimenti riflessi. Il fisioterapista irrita varie parti del corpo del paziente, spingendolo in tal modo a compiere determinati movimenti.
  • La terapia con Mulligan aiuta ad alleviare la tensione muscolare e anestetizza i movimenti.
  • Installazione "Exarta" - sistemi di sospensione, con i quali è possibile alleviare il dolore e ripristinare i muscoli atrofizzati.
  • Classi sui simulatori. Le lezioni sono mostrate su attrezzature cardiovascolari, simulatori con biofeedback e su una piattaforma stabile - per l'allenamento del coordinamento dei movimenti.

L'ergoterapia è una direzione di riabilitazione che aiuta una persona ad adattarsi alle condizioni ambientali. Un terapista occupazionale insegna a un paziente a servirsi nella vita di tutti i giorni, migliorando così la sua qualità di vita, permettendogli di tornare non solo alla vita sociale, ma anche al lavoro.

Kinesioterapia: l'applicazione di speciali nastri adesivi su muscoli e articolazioni danneggiati. La cinesiterapia aiuta a ridurre il dolore e ad alleviare il gonfiore, senza limitare i movimenti.

La psicoterapia è parte integrante del recupero di alta qualità dopo un trauma cranico. Lo psicoterapeuta esegue una correzione neuropsicologica, aiuta a far fronte all'apatia e all'irritabilità caratteristiche dei pazienti nel periodo post-traumatico..

Fisioterapia:

  • L'elettroforesi medicinale combina l'introduzione nel corpo del farmaco interessato con la corrente continua. Il metodo consente di normalizzare lo stato del sistema nervoso, migliorare la circolazione del sangue ai tessuti, alleviare l'infiammazione.
  • La terapia laser combatte efficacemente il dolore, il gonfiore dei tessuti, ha effetti antinfiammatori e riparativi.
  • L'agopuntura aiuta a ridurre il dolore. Questo metodo è incluso nel complesso delle misure terapeutiche nel trattamento della paresi e ha un effetto psicostimolante generale.

La terapia farmacologica ha lo scopo di prevenire l'ipossia cerebrale, migliorare i processi metabolici, ripristinare l'attività mentale attiva, normalizzare lo sfondo emotivo di una persona.

Dopo lesioni cerebrali traumatiche di grado moderato e grave, è difficile per le vittime tornare al loro solito modo di vivere o sopportare cambiamenti forzati. Al fine di ridurre il rischio di sviluppare gravi complicazioni dopo un trauma cranico, è necessario seguire semplici regole: non rifiutare il ricovero in ospedale, anche se sembra che tu stia bene, e non trascurare vari tipi di riabilitazione, che con un approccio integrato può mostrare risultati significativi.

A quale centro di riabilitazione dopo un trauma cranico posso andare?

"Sfortunatamente, dopo un trauma cranico traumatico non esiste un programma di riabilitazione che consenta di riportare il paziente alle sue condizioni precedenti con una garanzia del 100%", afferma uno specialista del centro di riabilitazione Three Sisters. - La cosa principale da ricordare: con la TBI, molto dipende da quanto presto iniziano le misure di riabilitazione. Ad esempio, "Three Sisters" accetta le vittime immediatamente dopo l'ospedale, forniamo assistenza anche ai pazienti con stomia, piaghe da decubito e lavoro con i pazienti più piccoli. Accettiamo pazienti 24 ore al giorno, sette giorni alla settimana, e non solo da Mosca, ma anche dalle regioni. Dedichiamo 6 ore al giorno a lezioni di riabilitazione e monitoriamo costantemente le dinamiche del recupero. Il nostro centro ha neurologi, cardiologi, neuroscienziati, fisioterapisti, terapisti occupazionali, neuropsicologi, psicologi, logopedisti: sono tutti esperti di riabilitazione. Il nostro compito è migliorare non solo le condizioni fisiche della vittima, ma anche quella psicologica. Aiutiamo una persona a ottenere la certezza che, anche dopo aver subito un grave infortunio, può essere attivo e felice. ".

Licenza per attività medica LO-50-01-009095 del 12 ottobre 2017 rilasciata dal Ministero della Salute della Regione di Mosca

La riabilitazione medica per un paziente con trauma cranico può aiutare a velocizzare il recupero e prevenire potenziali complicazioni..

I centri di riabilitazione possono offrire servizi di riabilitazione medica per un paziente che ha subito un trauma cranico al fine di eliminare:

  • compromissione motoria;
  • disturbi del linguaggio;
  • deterioramento cognitivo ecc.
Maggiori informazioni sui servizi.

Alcuni centri di riabilitazione offrono un costo fisso di soggiorno e servizi medici..

È possibile ottenere una consulenza, saperne di più sul centro di riabilitazione e anche prenotare il tempo di trattamento utilizzando il servizio online.

Il recupero da lesioni craniocerebrali è necessario in centri di riabilitazione specializzati con una vasta esperienza nel trattamento delle patologie neurologiche..

Alcuni centri di riabilitazione sono ricoverati in ospedale 24 ore su 24, 7 giorni su 7 e possono accettare pazienti costretti a letto, pazienti in condizioni acute e con scarsa coscienza.

Se c'è il sospetto di un trauma cranico, in nessun caso dovresti cercare di far atterrare la vittima o allevarlo. Non lasciarlo incustodito e rifiutare le cure mediche.

Quali farmaci prendere per una commozione cerebrale

Le lesioni alla testa possono essere di natura diversa. Nella maggior parte dei casi, la conseguenza del danno è una commozione cerebrale di vari gradi. Di per sé, la lesione non rappresenta un rischio significativo per la vita della vittima, ma se le conseguenze della patologia non vengono avvertite, possono verificarsi processi che influenzano il normale funzionamento del corpo. A scopo preventivo e terapeutico, gli specialisti prescrivono farmaci per commozione cerebrale, la cui azione è volta a ripristinare i sistemi circolatorio, neurale e altri della testa.

Fornire pronto soccorso ai feriti

Ai primi sintomi di commozione cerebrale, è necessario chiamare una squadra di ambulanze. Per aiutare la vittima prima del suo arrivo, è necessario svolgere le seguenti attività:

  • adagiare il paziente su un divano rigido orizzontale;
  • avvicina la testa al suolo per impedire al vomito di entrare nel sistema respiratorio;
  • se si escludono fratture degli arti e della colonna vertebrale, posizionare il paziente su un lato, piegando la gamba sul ginocchio, mettere una mano sotto la testa;
  • con abrasioni, trattali con un antisettico e iodio.

Fornire il primo soccorso, senza una formazione medica, è possibile solo per alleviare le condizioni della vittima. È impossibile bere qualsiasi preparazione durante la commozione cerebrale prima dell'arrivo dei medici. Il trattamento è prescritto solo dopo una diagnosi completa in un ospedale.

Indicazioni per la terapia farmacologica

Sono prescritti farmaci per l'agitazione. Tuttavia, il regime terapeutico e i gruppi di medicinali sono determinati in base al quadro clinico e alle condizioni generali del corpo.

La decisione del medico in merito alla prescrizione di medicinali è influenzata da:

  1. Il grado di difficoltà della lesione (lieve, moderata, complessa).
  2. Concomitante malattia cerebrale.
  3. Età della vittima.
  4. La presenza di conseguenze (vomito, amnesia, emicrania, ecc.).

L'assunzione di farmaci è consigliata per i sintomi:

  • perdita di conoscenza;
  • compromissione della coordinazione motoria;
  • nausea;
  • forte aumento della temperatura;
  • salti di pressione sanguigna;
  • problemi di vista;
  • mal di testa.

Come trattare una patologia e le sue conseguenze è deciso esclusivamente da uno specialista. A seguito di una lesione alla testa (trauma cranico), può formarsi un ematoma, rottura dei vasi sanguigni, necrosi tissutale, ecc. Pertanto, prima di iniziare il trattamento, il medico deve inviare la vittima per la diagnosi (radiografia, risonanza magnetica, TC, elettroencefalogramma ed ultrasuoni). Solo dopo aver determinato il quadro completo dello stato degli organi e dei tessuti all'interno del cranio è possibile prescrivere farmaci.

Caratteristiche del trattamento

Esistono tre tipi di commozione cerebrale a causa di un trauma cranico. Ogni grado di danno ha manifestazioni caratteristiche e corrispondenti rischi di complicanze. La particolarità della malattia è che i sintomi potrebbero non manifestarsi immediatamente, ma dopo alcuni giorni.

Le conseguenze del trauma in alcuni casi compaiono dopo pochi mesi e talvolta dopo un anno. L'impulso per lo sviluppo di processi patologici può servire come danno ripetuto al cranio o alle malattie che influenzano la funzionalità di GM.

  1. Lieve - manifestazione a breve termine dei sintomi (20-30 minuti), si consiglia di assumere pillole per la prevenzione.
  2. Medio: i segni di lesioni sono di media intensità e possono essere presenti per circa un'ora, i farmaci sono prescritti ai fini della terapia sintomatica.
  3. Gravi - i sintomi possono essere presenti per diversi giorni, il trattamento farmacologico è determinato in base ai sintomi e alle conseguenze.

I farmaci per la commozione cerebrale sono prescritti per:

  • ripristino dei tessuti danneggiati e funzionalità degli organi;
  • prevenzione e conclusione dei processi patologici;
  • eliminare i segni di lesioni (incluso il dolore).

Oltre all'assunzione di farmaci, si raccomandano l'ossigenoterapia e il coricarsi costante..

Gruppi di farmaci

Il trattamento per commozione cerebrale prevede l'uso complesso di farmaci di diversi gruppi.

Ai fini della terapia sintomatica, il medico curante prescrive farmaci:

  1. antidolorifici.
  2. Sedativo.
  3. tranquillanti.
  4. anticonvulsivanti.
  5. Antiemetico e altri.

Per impatto diretto sull'area post-traumatica:

Qualsiasi farmaco assunto da una persona ha un effetto sul GM, quindi non dovresti decidere da solo quali farmaci dovrebbero essere presi con una commozione cerebrale. La selezione errata del farmaco può portare alle conseguenze più terribili..

antidolorifici

A causa del trauma, i pazienti spesso si preoccupano del mal di testa che diventa emicrania. Per sbarazzarsi del tormento, si consiglia di bere pillole che hanno un effetto analgesico.

Puoi prendere le compresse con una commozione cerebrale:

L'effetto analgesico ha lo scopo di bloccare i recettori del dolore nel cervello, a causa dei quali la vittima sente un significativo sollievo. Il farmaco deve essere assunto non più di tre volte al giorno.

Sedativo

Anche se a un paziente viene diagnosticata una lieve commozione cerebrale, uno specialista prescrive sedativi che agiscono sui recettori nervosi e hanno un effetto sedativo.

L'elenco dei medicinali sedativi comprende:

Le medicine di questo gruppo non hanno un forte effetto, quindi vengono prese più spesso a scopo preventivo..

tranquillanti

Il trattamento del tremore può includere l'assunzione di tranquillanti. Potenti antidepressivi sono prescritti se il paziente ha eccessiva irritabilità nervosa, insonnia e aumento dell'ansia.

I tranquillanti possono essere prescritti solo dal medico. Gli antidepressivi vengono bevuti rigorosamente secondo lo schema prescritto, poiché le pillole possono creare effetti collaterali dannosi e coinvolgenti..

anticonvulsivanti

A volte i farmaci anticonvulsivanti completano il trattamento. Attacchi di convulsioni possono verificarsi in pazienti con grave contusione alla testa. A causa di un malfunzionamento del GM, si verificano convulsioni convulsive, per eliminare ciò che si consiglia di prendere:

  • trimethadione;
  • etosuccimide.

Il danno lieve non comporta una terapia anticonvulsivante.

antiemetico

I sintomi più comuni di TBI sono nausea e vomito periodico. I segni di disfunzione del tratto gastrointestinale sono associati a processi patologici nei tessuti cerebrali. Gli antiemetici bloccano la produzione di serotonina, che provoca anomalie.

Gli esperti consigliano di bere compresse con commozione cerebrale, accompagnate da problemi al tratto gastrointestinale:

Il corso della terapia, di regola, dura da due a tre giorni. Dopo l'eliminazione dei sintomi, il trattamento viene interrotto.

nootropics

Da una commozione cerebrale di grado moderato o grave, vengono prescritti farmaci nootropici. Le medicine di questo gruppo sono le principali nel trattamento medico della patologia. L'azione dei nootropi è volta a ripristinare tutti i processi metabolici nei tessuti cerebrali, compresa la normalizzazione dell'afflusso di sangue.

Nootropics include:

Oltre all'azione principale, i farmaci nootropici riducono il rischio di complicanze con alterata circolazione sanguigna e formazione di ematomi.

diuretici

È anche necessario trattare la commozione cerebrale con i diuretici, noti come diuretici. Le compresse che aumentano l'escrezione di liquidi dal corpo sono necessarie al fine di ridurre il rischio di edema cerebrale che può verificarsi nella vittima.

In caso di lesioni alla testa, i diuretici possono essere prescritti:

In assenza di indicazioni e un lieve grado di danno, i diuretici non sono prescritti.

Vitamine

Nel processo di terapia complessa, è necessario non solo bere farmaci per commozione cerebrale, ma anche assumere vitamine e minerali. Dopo una lesione cerebrale, ci sono problemi con l'attività cerebrale, il cui ripristino richiede una corretta alimentazione dei tessuti e una mancanza di vitamine / microelementi porta ad un aggravamento del problema.

Il complesso vitaminico-minerale dovrebbe includere:

Le vitamine sono assunte a scopo terapeutico e preventivo, quindi sono prescritte per qualsiasi complessità di lesione. Il corso della terapia può durare diversi mesi.

Vasotropic

Un paziente che beve droghe nootropiche dovrebbe anche assumere agenti vascolari (vasotropici). Nel 90% dei casi dopo una lesione alla testa, si osservano violazioni del sistema circolatorio di GM, che sono accompagnate da indebolimento ed espansione delle pareti vascolari, circolazione sanguigna irregolare attraverso i vasi, formazione di ematomi o coaguli di sangue, ecc..

I farmaci che normalizzano la funzionalità del sistema circolatorio includono:

Il regime di trattamento articolare con vasotropi e nootropi deve essere determinato solo da un medico, individualmente per ciascun paziente.

Riabilitazione della vittima dopo un infortunio

È necessario assumere farmaci per la ferita alla testa dopo il trattamento in ospedale. Il rispetto di tutte le raccomandazioni del medico aiuterà a prevenire lo sviluppo di possibili complicanze dopo una commozione cerebrale:

  • sonno prolungato - 8-10 ore;
  • aerare la stanza di notte;
  • modalità temperatura: 18-20 gradi;
  • rifiuto di pasti pesanti, prodotti a base di cioccolato, caffeina, limonata;
  • il bevitore deve rifiutare i cocktail alcolici;
  • attività fisica leggera: camminare all'aria aperta, visitare la piscina;
  • esercizi di fisioterapia;
  • procedure fisioterapiche;
  • l'uso di droghe per motivi medici;
  • agopuntura.

La terapia complessa con una commozione cerebrale avrà successo se la vittima ha subito un trattamento adeguato in modo tempestivo, osservando tutti i requisiti di un neurologo. È inoltre necessario mantenere lo stato mentale ed emotivo del paziente, per evitare lo stress e l'aumento dello stress.

Trattare i bambini

La ferita alla testa è un danno che viene spesso sperimentato non solo dagli adulti ma anche dai bambini. Il trattamento dei bambini affetti inizia con il ricovero in ospedale in una struttura medica. Non è consigliabile dare al bambino alcun farmaco da solo. La terapia deve essere eseguita con medicinali prescritti da un medico.

Nella maggior parte dei casi, ai bambini vengono prescritti gli stessi farmaci degli adulti, tuttavia il dosaggio delle compresse è molto più basso e il regime terapeutico viene calcolato individualmente. Il superamento della dose di farmaci è pericoloso per la salute del bambino.

Per eliminare la sovraeccitazione e problemi di sonno, nominare: Valeriana o Fenazepam. Inoltre, gli antistaminici - Diazolin o Suprastin sono prescritti per la prevenzione. Per il mal di testa, Baralgin può essere usato e per il vomito Tserukal.

Previsioni dopo una lesione cerebrale

In alcune situazioni, dopo una grave fase di danno alla "materia grigia", possono verificarsi disturbi funzionali della memoria, attenzione, aumento dell'irritabilità e dell'ansia, vertigini e attacchi di emicrania. Nelle forme gravi di trauma cranico, possono verificarsi convulsioni e convulsioni epilettiche..

Una lieve commozione cerebrale, di regola, non ha conseguenze e nella maggior parte dei casi non richiede trattamento, nonché l'assunzione di farmaci. Le forme acute di una condizione patologica possono farsi sentire durante tutto l'anno, quindi questa sintomatologia viene attenuata e scompare completamente.

I fattori sottostanti possono essere malattie croniche, un quadro clinico complesso, frequenti lesioni traumatiche al cervello (in particolare forme gravi della condizione patologica). Dopo la condizione trasferita, il medico redige un certificato di incapacità al lavoro: il paziente esegue il trattamento a casa per 7-14 giorni.

L'auto-trattamento della commozione cerebrale è accettabile, ma soggetto a un esame preliminare completo. Il neuropatologo prescriverà un regime speciale, raccomanderà come trattare la malattia, quali pillole sono meglio prendere. Vale la pena abbandonare l'autotrattamento, poiché l'uso improprio di farmaci può influire negativamente sulla salute umana.

La testa è una parte importante del nostro corpo, senza il normale funzionamento del cervello l'attività normale è impossibile. Al primo sintomo di una grave lesione cerebrale traumatica, è necessario consultare urgentemente un medico, adottare le misure appropriate. In assenza di un adeguato trattamento adeguato, possono svilupparsi varie conseguenze che possono complicare la vita della vittima.

raccomandazioni

Gli effetti del danno cerebrale possono essere curati con una semplice terapia, se si consulta uno specialista in modo tempestivo. Non automedicare e assumere farmaci senza consultare un medico e diagnosticare.

Qualsiasi farmaco ha controindicazioni e può anche causare una reazione avversa, quindi l'automedicazione può causare complicazioni, fino alla caduta della vittima in coma. Va ricordato che l'effetto dei farmaci sul cervello non può essere completamente controllato..

Il corso della terapia dura in media da due a quattro settimane e il periodo di completo recupero può richiedere un anno intero (con lesioni gravi).

Per una riabilitazione rapida e completa, il trattamento del paziente non dovrebbe limitarsi all'assunzione di farmaci. Si raccomandano fisioterapia, esercizi di fisioterapia, dieta e misure preventive (riduzione del possibile rischio di lesioni alla testa)..

Quali pillole da bere con una commozione cerebrale

Il recupero del cervello dopo una commozione cerebrale necessita di un approccio integrato costituito da terapia farmacologica, routine quotidiana e corretta alimentazione. I farmaci prescritti per la commozione cerebrale sono il componente principale del trattamento. Tuttavia, i farmaci aggressivi dovrebbero essere evitati, poiché il compito principale è stabilizzare il cervello. Quali farmaci per commozione cerebrale, disfunzione della testa sono prescritti dai medici?

Agitare antidolorifici

In nessun caso devi sopportare un mal di testa con una lesione cerebrale. Un neurologo prescrive farmaci antidolorifici che alleviano il dolore e migliorano il benessere. Il principio attivo è il metamizolo sodico, che blocca il lavoro degli impulsi nervosi.

Analgesici comuni di questo gruppo:

Farmaci per commozione cerebrale combinati che contengono caffeina e tiamina per un migliore effetto sul sito del dolore - Sedalgin, Pentalgin, Solpadein.

Farmaci nootropici

I nootropi sono farmaci psicotropi volti ad aumentare la resistenza del cervello al trauma. Questo gruppo stimola i processi metabolici nei tessuti nervosi, li ripristina in caso di danno..

L'opportunità di prescrivere tali pillole per commozione cerebrale è di accelerare il flusso sanguigno cerebrale, che allevia la vittima di vertigini e disagio. Questi includono:

Quali pillole da bere a seconda dell'età del paziente, decide il neurologo.

Farmaci vasotropici

La prescrizione di farmaci per commozione cerebrale in questo gruppo è dovuta all'effetto benefico sulle pareti dei vasi sanguigni. Di conseguenza, lo spasmo dei canali sanguigni viene bloccato, la sua composizione, la viscosità sono normalizzate.

Il gruppo è rappresentato da medicinali come Cavinton, Vinpocetine, Oxybral e altri. Una cura popolare per commozione cerebrale è Caviton. Disponibile in compresse e iniezioni.

Il dosaggio del farmaco in compresse è di 3 compresse / die per gli adulti, per i bambini di età inferiore ai 18 anni, Caviton è controindicato, tuttavia, tenendo conto del quadro clinico, il medico selezionerà il dosaggio necessario.

Lo schema per l'assunzione di farmaci vasotropici e con quali farmaci assumere per i bambini, è determinato dal medico e più spesso in ospedale.

diuretici

Diuretici o diuretici: farmaci che possono rimuovere il liquido in eccesso dal corpo, abbassare la pressione sanguigna, alleviare il gonfiore dei tessuti. Se il grado di lesione è lieve, i diuretici non sono prescritti, poiché non si osserva edema cerebrale..

Lo scopo più comune di quanto segue significa:

Prendendo diuretici, è necessario monitorare la conservazione dell'equilibrio idrico-salino nel corpo, poiché con l'escrezione eccessiva di vertigini di potassio, appaiono mal di testa e indigestione.

sedativi

Durante il periodo di recupero, il paziente può essere emotivamente instabile, la probabilità di sviluppare psicosi, stati di panico, problemi di sonno. I sedativi non hanno effetti collaterali, non creano dipendenza, gli effetti negativi sul corpo sono minimi.

Il vantaggio di questo gruppo di farmaci è che hanno una composizione a base di erbe e hanno una buona tolleranza. Tuttavia, qualsiasi farmaco deve essere iniziato sotto la supervisione e solo su decisione di un neurologo..

Quali farmaci sono prescritti? Molto spesso è Valeriana, Corvalol, Furosemide. Le medicine di questo gruppo sono rilasciate in compresse, capsule, infusioni.

tranquillanti

I preparati contenenti sostanze che sopprimono l'azione dei neuroni, fornendo così un effetto calmante, sono chiamati tranquillanti. Questi sono farmaci più potenti dei sedativi, le indicazioni per il loro uso sono la mancanza di risultati positivi nel trattamento con compresse a base di erbe.

Tali farmaci per il trattamento della commozione cerebrale come il fenazepam, l'Afobazol, l'Elenium aiutano a far fronte ai disturbi post-traumatici da stress..

Vitamine

Nel corpo del paziente c'è una carenza di vitamine C, B1, B2, B6, PP. La carenza di questi microelementi influisce negativamente sul recupero dopo una lesione e complica il percorso verso il recupero.

Molto spesso, per ripristinare le funzioni del sistema nervoso centrale, vengono prescritte forme iniettabili di vitamina B, complessi multivitaminici:

  • Vitrum,
  • Neurovitan,
  • estratti vegetali di ginseng.

Vitamine del gruppo Sotto forma di iniezioni efficaci ed efficaci, aiutano a prevenire la comparsa di dolore muscolare, condizioni convulsive, neuropatia. Più spesso prescritto:

Il dosaggio è determinato in base al benessere del paziente, di solito non più di 3 mcg al giorno, è controindicato nei pazienti di età inferiore ai 16 anni.

I complessi vitaminici sono progettati specificamente per gli organismi per adulti e bambini e sono prescritti nella quantità di 1 compressa al giorno. Con il miglioramento della condizione con la terapia farmacologica, in nessun caso è necessario interrompere il corso del trattamento.

La commozione cerebrale è una lesione cerebrale traumatica pericolosa con gravi complicazioni, tra cui meningite, encefalite, epilessia, osteomielite. Data la gravità della malattia e le possibili complicanze, il trattamento deve essere effettuato sotto la supervisione di un neurologo e uno psicoterapeuta.

Quali pillole possono essere prescritte per una commozione cerebrale: un elenco di farmaci

Molte persone non sanno cosa fare con una commozione cerebrale. Quali pillole per la commozione cerebrale prendere e in quali dosi, solo un medico determinerà in base alla gravità della lesione e ai risultati diagnostici.

Di solito, la terapia ha lo scopo di eliminare il dolore, ridurre la tensione emotiva, aumentare l'elasticità dei vasi sanguigni, prevenire l'esacerbazione delle malattie croniche.

Concussione

Una commozione cerebrale è generalmente intesa come una semplice lesione risultante da un colpo alla testa durante una caduta, un incidente, un combattimento o uno sport. Appare sia nei bambini che negli adulti. A causa di un danno, il cervello per qualche tempo cambia posizione, viene colpito sulla parete interna del cranio e ritorna al suo posto. Allo stesso tempo, alcune cellule nervose non tengono il passo con il movimento e si allungano o si rompono.

  • la nutrizione cellulare è disturbata;
  • si verifica un danno vascolare;
  • compaiono piccole lacrime;
  • soffre l'attività cerebrale;
  • si verificano ematomi.

Quando si agita, le modifiche sono reversibili.

Sintomi

I principali segni di commozione cerebrale sono mal di testa, nausea, pallore e disturbi del sonno. La gravità dei sintomi suggerisce tre gradi di lesione. Nel primo grado, la perdita di coscienza per un breve periodo, letteralmente fino a cinque minuti, è possibile. C'è una perdita di senso del luogo e del tempo, vertigini, mosche appaiono davanti ai miei occhi. L'uomo impallidisce. Il movimento, la parola non sono disturbati. Il trattamento viene effettuato a casa..

Il secondo grado è caratterizzato da una perdita di coscienza più lunga, vomito, compromissione della vista. Si manifesta con l'acufene, una sensazione di intorpidimento degli arti e stupore. Una persona perde orientamento, il controllo su ciò che sta accadendo, viene inibita. La vittima può essere curata sia a casa che in ospedale..

Con il terzo grado, una persona perde conoscenza per un tempo più lungo, essendo arrivata a se stessa, non ricorda cosa è successo. È malato, si lamenta di vertigini, debolezza e può perdere l'equilibrio. Appare il vomito, fa rumore nelle orecchie e l'oscurità appare davanti agli occhi. Al paziente viene mostrato il ricovero in ospedale.

A volte i sintomi non compaiono immediatamente. Ad esempio, con la crescita di un ematoma o edema dopo uno stato stabile, si verifica un mal di testa, si verificano svenimenti.

I farmaci per la commozione cerebrale che migliorano dopo il trauma dipendono dalla sua gravità.

Primo soccorso

Trovare segni di commozione cerebrale in una persona richiede assistenza immediata. Il paziente viene adagiato su una superficie orizzontale piana. Non dovrebbe essere morbido. Se non vi è motivo di sospettare un danno alla colonna vertebrale, il paziente viene disteso su un fianco, piegando la parte inferiore della gamba e mettendo la mano sotto la testa. Una tale posizione previene la deglutizione della lingua e il vomito nel tratto respiratorio..

Pillole per commozione cerebrale

Una lesione alla testa, un colpo al collo può portare a commozione cerebrale. Il trattamento principale in tali situazioni è quello di fornire riposo se la vittima è leggermente ferita e trattata a casa. Nelle fasi gravi di un ospedale, il medico prescrive farmaci per commozione cerebrale. Viene selezionato un complesso di farmaci in base alle condizioni del paziente, alle caratteristiche dei sintomi manifestati..

p, blockquote 2.0,0,0,0 ->

Come si verifica una commozione cerebrale??

Perché il cervello è ferito? Dopotutto, la materia grigia non tocca il cranio, uno speciale fluido cerebrale - liquido cerebrospinale - lo protegge dal contatto. Come risultato di un colpo, un livido, il cervello entra in contatto con l'osso e riceve un contrattacco sulla parete opposta. in cui:

p, blockquote 3,0,0,0,0,0 ->

  • Il metabolismo cellulare è compromesso.
  • Le microcricche compaiono nella materia grigia, nella corteccia cerebrale.
  • I vasi sono danneggiati.
  • L'alimentazione della materia grigia è disturbata.
  • Forse lo sviluppo dell'emorragia.

Lesioni sportive, cadute a terra da un'altezza della sua crescita, incidenti stradali possono portare a commozione cerebrale. Tali lesioni vengono diagnosticate anche nei bambini che sono scossi o scossi troppo intensamente..

p, blockquote 4,0,0,0,0,0 ->

Sintomi

Sulla base dei sintomi manifestati dalla commozione cerebrale, il medico seleziona i farmaci. In base ai sintomi, si distingue la gravità della vittima:

p, blockquote 5,0,0,0,0,0 ->

Fase 1 È caratterizzato da perdita di coscienza a breve termine, non più di 5 minuti. O svenimento è completamente assente. Una persona può lamentarsi di disorientamento nello spazio, nel tempo, nelle vertigini, in una sensazione di "mosche" davanti ai suoi occhi, la pelle diventa pallida.

p, blockquote 6.0,0,0,0 ->

2 livelli. La perdita di coscienza dura 10-30 minuti. La vittima nota doppia visione, ronzio nelle orecchie, mal di testa. Può apparire una pronunciata perdita di orientamento nello spazio, intorpidimento delle dita.

p, blockquote 7,0,0,0,0 ->

3 fasi. La vittima perde conoscenza per un lungo periodo di tempo, c'è un'incoscienza a breve termine - una persona non ricorda cosa è successo prima dell'infortunio. I pazienti lamentano nausea, vomito, vertigini, oscuramento davanti agli occhi, acufene. Appare intorpidimento delle estremità, rottura dell'apparato vestibolare.

p, blockquote 8,0,0,0,0 ->

I sintomi caratteristici di gravità moderata o grave possono manifestarsi più tardi, dopo un po ': un giorno o una settimana. Pertanto, anche dopo una leggera lesione alla testa, è necessario consultare un medico.

p, blockquote 9,0,1,0,0 ->

Primo soccorso

Hai notato che una persona è caduta, colpita e ha perso conoscenza? Al primo segno di una commozione cerebrale, deve essere chiamata un'ambulanza. Il pronto soccorso può essere fornito a una persona prima dell'arrivo dei medici.

p, blockquote 10,0,0,0,0 ->

  1. La vittima è adagiata su una dura superficie orizzontale..
  2. Per evitare che la lingua si blocchi, il vomito, il muco, il muco e la testa della vittima vengono posti nel pronto soccorso, girando il viso a terra.
  3. Se si escludono fratture della colonna vertebrale e delle gambe, una posizione comoda del corpo umano è sul lato, con la gamba destra piegata di 90 gradi, con una mano sotto la testa.
  4. Ci sono lesioni visibili sulla testa? La ferita viene lavata con un antisettico, i bordi della ferita vengono trattati con iodio.

Il primo soccorso è solo per alleviare le condizioni della vittima. Non è possibile prescrivere farmaci per commozione cerebrale a casa. Solo dopo aver superato la diagnosi in ospedale il neuropatologo deciderà quale trattamento sarà più efficace.

p, blockquote 11,0,0,0,0 ->

Caratteristiche dell'assistenza alle vittime

p, blockquote 12,0,0,0,0 ->

Se il medico diagnostica al paziente un lieve stadio di danno alla materia grigia, dopo l'osservazione durante il giorno una persona viene rimandata a casa. Per un rapido recupero a casa, il trattamento per commozione cerebrale richiede un regime speciale:

p, blockquote 13,0,0,0,0 ->

  • Riposo a letto: da due giorni e più.
  • Oscuramento della stanza, dalla luce del sole - tende oscuranti.
  • Elimina suoni forti e acuti.
  • Proibire categoricamente di guardare la TV, giocare su un telefono cellulare, lavorare su un computer, leggere.
  • Puoi ascoltare musica soft, ma non tramite le cuffie.
  • È vietato essere nervosi, fare scandali.
  • Non fumare, bere alcolici.

I farmaci per la commozione cerebrale sono prescritti se viene diagnosticata una fase moderata o grave di danno alla sostanza grigia. Le vittime vengono curate in un ospedale.

p, blockquote 14,0,0,0,0 ->

Terapia farmacologica

Se il paziente ha sintomi gravi, il mal di testa non si ferma, appare sanguinamento dalle orecchie e dal naso, gli viene offerto il ricovero in ospedale. Alla vittima viene diagnosticata:

p, blockquote 15,0,0,0,0 ->

  • raggi X
  • MRI
  • tomografia computerizzata;
  • ophthalmography;
  • EEG.

antidolorifici

Le pillole per il dolore da commozione cerebrale sono prescritte se il paziente si lamenta di un forte mal di testa, che è un sintomo comune di lesione. Con raro disagio, si consigliano analgesici:

p, blockquote 16,0,0,0,0 ->

  • Analgin.
  • Baralgin.

Se la vittima soffre di forti mal di testa, assumere farmaci combinati:

p, blockquote 17,0,0,0,0 - ->

  • Pentalgin.
  • Maxilgan.
  • Sedalgin.

I farmaci antinfiammatori non steroidei possono ridurre il mal di testa dopo una commozione cerebrale:

p, blockquote 18,1,0,0,0 ->

  • ketorolac.
  • diclofenac.

Attenzione! La selezione di antidolorifici viene effettuata solo da uno specialista. Se il paziente viene sottoposto a trattamento domiciliare, soffre di forti mal di testa, ha senso chiedere aiuto in un ospedale.

Farmaci nootropici

Il trattamento per commozione cerebrale prevede il ripristino del normale funzionamento delle cellule nervose. I farmaci neurotropici supportano la nutrizione delle cellule cerebrali, normalizzano il metabolismo nel cervello:

p, blockquote 20,0,0,0,0 ->

  • Piracetam.
  • Nootropil.
  • Cinnarizina.
  • Stugeron.
  • Pantogan.
  • Glycine.
  • Cerebrolysin.
  • Ceraxon.
  • Pantocalcin.

Questi farmaci migliorano la circolazione cerebrale, aiutano a eliminare le vertigini, riducono la frequenza del mal di testa..

p, blockquote 21,0,0,0,0 ->

Farmaci vasotropici

Per rafforzare i vasi della vittima, per renderli flessibili, il medico prescrive farmaci del gruppo vasotropico. Normalizzano la viscosità del sangue, contribuiscono all'attivazione del metabolismo nelle pareti vascolari. Con l'aiuto di questi farmaci, il vasospasmo viene eliminato. It:

p, blockquote 22,0,0,0,0 ->

  • Vasotropin.
  • Cavinton.
  • Oxybral.
  • Eastenon.
  • Theonicol.

Perché è possibile assumere queste pillole solo in ambito ospedaliero? Solo un medico può scegliere il dosaggio esatto e calcolare correttamente il rapporto tra nootropi e vasotropi.

p, blockquote 23,0,0,0,0 ->

diuretici

A volte il mal di testa può innescare un aumento della pressione intracranica causata da un ictus. Per escludere l'edema tissutale, il medico prescrive compresse con effetto diuretico, che aiutano anche a ridurre la pressione intracranica con commozione cerebrale moderata o grave:

p, blockquote 24,0,0,0,0 ->

  • Diacarb.
  • Uregit.
  • furosemide.
  • Veroshpiron.
  • Preparati di potassio.
  • lasix.
  • Arifon.

La ricezione di diuretici deve essere effettuata sotto controllo medico. L'uso eccessivo di diuretici porta a una violazione dell'equilibrio sale-acqua nel corpo umano.

p, blockquote 25,0,0,0,0 ->

Prevenzione di vertigini, nausea

Se la vittima dopo una lesione cerebrale si lamenta spesso di nausea, vertigini, gli vengono prescritti i seguenti farmaci:

p, blockquote 26,0,0,0,0 ->

  • Tanakan.
  • Platyphyllin.
  • Papaverine.
  • Microzero.
  • Belloid.

I farmaci per la commozione cerebrale aiutano a normalizzare la funzione cerebrale, ridurre l'ansia ed eliminare le vertigini..

p, blockquote 27,0,0,1,0 ->

sedativi

Dopo una commozione cerebrale, il paziente può lamentare disturbi del sonno, insonnia, sviluppo di paure senza causa. Per ridurre la tensione nervosa, per escludere lo sviluppo della nevrosi, i medici raccomandano di assumere sedativi:

p, blockquote 28,0,0,0,0 ->

  • Motherwort.
  • Corvalol.
  • Pillole Di Valeriana.

Effetto calmante su pazienti che soffrono di stress nervoso dopo un trauma cranico, brodo di camomilla, tè verde.

p, blockquote 29,0,0,0,0 ->

tranquillanti

Questi farmaci sono prescritti per eliminare il mal di testa, normalizzare il sonno del paziente, migliorare lo stato nervoso del paziente, che dopo una lesione alla testa può soffrire di irritabilità, pianto:

p, blockquote 30,0,0,0,0 ->

  • Fenazepam.
  • Elenium.
  • Rudotel.
  • Nozepam.
  • Dormiplant.
  • Adaptol.
  • fenobarbital.

Attenzione! L'assunzione di questi farmaci deve essere concordata con il medico. La nomina di tranquillanti è effettuata solo per decisione di un neurologo. I farmaci possono essere deprimenti per la psiche, alle donne in gravidanza è vietato assumere tranquillanti.

Vitamine

Affinché la vittima si riprenda più rapidamente, durante il trattamento dovrebbe assumere vitamine del gruppo B: tiamina, acido nicotinico, piridossina, acido folico, nonché vitamina C, fosforo, magnesio. Le combinazioni di questi farmaci proteggono le cellule cerebrali dalla distruzione, promuovono la rigenerazione dei tessuti..

p, blockquote 32,0,0,0,0 ->

Bere complessi vitaminici e minerali dopo una commozione cerebrale dovrebbe durare a lungo, non solo durante il ricovero, ma anche a casa. Per aumentare l'immunità, i neuropatologi raccomandano ai pazienti di estrarre eleuterococco, radice di ginseng, citronella, pantocrina. I farmaci anti-sclerotici sono prescritti per i pazienti anziani

p, blockquote 33,0,0,0,0 ->

Caratteristiche del periodo di riabilitazione

Prendere le pillole per commozione cerebrale dovrebbe essere dopo la dimissione dall'ospedale, a casa. Inoltre, al fine di escludere possibili complicanze, il paziente deve osservare il regime:

p, blockquote 34,0,0,0,0 ->

  • Dormi almeno 8-10 ore al giorno.
  • Ventilare la camera da letto, mantenere una temperatura di 18-20 gradi nella stanza.
  • Rifiuta cibo spazzatura, limonata, caffè, cioccolato.
  • Non bere alcolici, non fumare.
  • Per consentire un'attività fisica fattibile: escursioni a piedi e in bicicletta, nuoto.
  • Eseguire esercizi di terapia fisica.

Se necessario, dopo un trauma cranico e un trattamento a lungo termine della vittima in ospedale, un neurologo può raccomandare di continuare il trattamento a casa. E prescrivere anche il passaggio di procedure fisioterapiche, camere a pressione, sessioni di massaggio, terapia manuale, agopuntura, ecc..

p, blockquote 35,0,0,0,0 ->

Il trattamento avrà successo se la persona che soffre di una commozione cerebrale segue attentamente le raccomandazioni del medico, aderisce al regime delicato. È anche importante mantenere un equilibrio psico-emotivo, evitare situazioni stressanti, ridurre lo stress fisico e mentale.

Leggi Vertigini