Principale Cliniche

Cosa fare se la testa fa male nella parte posteriore, nella parte posteriore della testa, dà nelle tempie, nel collo, negli occhi

Quando una persona può sicuramente ricordare che ieri era seduto in una brutta copia e il vento gli soffiava intorno al collo, o che doveva lavorare un giorno fa con la testa china, quindi un mal di testa nella parte posteriore della testa è una conseguenza naturale di queste situazioni.

Se questo sintomo appare senza una ragione apparente, se è accompagnato da altre manifestazioni soggettive, allora devi assolutamente cercare la causa di questa condizione ed eliminarla. Forse, ovviamente, è abbastanza banale: la sovra-fatica associata al sovraccarico dell'organo della visione. Ma può anche succedere che le cause del dolore siano nell'insufficiente afflusso di sangue al cervello e il sintomo è un presagio di un ictus.

Comprendere i fattori che hanno causato la malattia è eliminarla. I neuropatologi che lavorano in cliniche, ospedali e conducono appuntamenti privati ​​stanno affrontando il problema del mal di testa occipitale. Lo scopo di questa pubblicazione è di considerare le principali malattie che causano questo sintomo, nonché l'algoritmo con il quale è possibile fornire un pronto soccorso efficace.

Cosa può ferire?

La parte occipitale della testa è strettamente connessa da un lato, con le regioni temporoparietali, e dall'altro, con il collo, quindi il dolore che si verifica qui non è sempre facile da localizzare: fa male nella parte posteriore della testa o dà a quest'area, o forse fa male al collo. L'anatomia di questo dipartimento è la seguente:

Formano un letto per il lobo occipitale del cervello, che è responsabile dell'elaborazione delle informazioni provenienti dagli occhi (è nel cervello che si forma un'immagine). Il cervello stesso non fa male, ma con un'infiammazione o un tumore in quest'area, la membrana del cervello risponderà a un aumento del volume intracranico. Con tali patologie, si osservano anche sintomi dal lato della visione..

  • Nelle profondità del cervello si trova il ponte del cervello warolium

Questa è una formazione di sostanza bianca intervallata da grigio. Non si è fuso con il lobo occipitale, ma è la seconda estensione condizionale del midollo spinale nella cavità cranica (la prima estensione che passa direttamente nelle strutture spinali è il midollo allungato). I nervi cranici, recanti comandi al viso (trigemino, facciale e addominale), nonché il nervo che trasporta le informazioni dall'apparato vestibolare e dall'orecchio interno, lasciano il ponte varoliano. Con la patologia di questa area, ci sarà un mal di testa nella parte posteriore e problemi di udito contemporaneamente all'equilibrio.

Il cervelletto parte dal ponte di Varoliev, non lateralmente, ma lateralmente, sotto l'emisfero del cervello - l'organo responsabile dell'equilibrio, del tono muscolare e del coordinamento dei movimenti. Consiste di due emisferi e una piccola sezione nel mezzo: il verme cerebellare. Con un'infiammazione o un tumore in quest'area, la testa farà male dietro e ci sarà una violazione della coordinazione e del tono muscolare.

  • Il ponte di Varoliev passa nel midollo allungato

Ecco i punti di partenza dei quattro nervi cranici, che portano i comandi ai muscoli della faringe, della bocca e del collo, che coordinano il lavoro di cuore, bronchi, polmoni e intestino. Il percorso principale si trova anche sulla superficie del midollo allungato, lungo il quale il liquido cerebrospinale - il fluido che supporta i processi metabolici e nutrizionali tra tutte le parti del cervello e del sangue - passa dalla cavità cranica al canale spinale della colonna vertebrale. Se questa strada è bloccata, il liquido cerebrospinale inizierà ad accumularsi nella cavità cranica e comprimerà il cervello. I primi sintomi saranno: mal di testa nella parte posteriore della testa, nausea, sonnolenza e vomito che non portano sollievo.

  • Il midollo allungato passa nel midollo spinale e i nervi spinali si allontanano da quest'ultimo

Questo cervello lascia la cavità cranica attraverso un'apertura circolare. Accanto ad essa si trovano tutti i nervi cranici formati nella regione del ponte e sopra. Ci sono anche vasi: arterie che portano il sangue al lobo occipitale del cervello e del suo tronco (questo include il ponte, il cervelletto, il mesencefalo), le vene e i vasi linfatici. Se queste strutture sono compresse dall'esterno o dall'esterno (da ossa, tessuti molli, tumori), anche la testa inizia a ferire dietro, nella parte posteriore della testa.

Si trova all'interno di un canale speciale nella colonna vertebrale, attorno ad esso sono i suoi gusci (gli stessi circondano il cervello), il fluido cerebrospinale circola tra di loro. Spremere il midollo spinale o i nervi che si estendono da esso può causare dolore nella regione occipitale e cervicale. Fondamentalmente, il sintomo accompagna una violazione o infiammazione del nervo occipitale, che, formato dalle fibre di diverse coppie di nervi spinali, fornisce la sensibilità della pelle dalla parte posteriore della testa all'area dietro le orecchie.

  • Il collo contiene una grande quantità di muscoli

Possono infiammarsi e trattenersi dalle strutture ossee della colonna vertebrale. È anche accompagnato da mal di testa..

La colonna vertebrale è tenuta in posizione da un apparato legamentoso. È particolarmente sviluppato nella regione cervicale, dove le prime due vertebre sono collegate tra loro e all'osso occipitale da un'articolazione estremamente instabile..

  • La testa e il collo sono ricoperti di tessuti molli: pelle e tessuto sottocutaneo. Può anche sviluppare infiammazione e questo causerà dolore.

Malattie accompagnate da mal di schiena

Sopra, abbiamo esaminato quali strutture possono ferire. Ora chiamiamo i motivi per cui la testa fa male nella parte posteriore, nella parte posteriore della testa. Queste sono le seguenti malattie e condizioni:

  • Patologie del rachide cervicale: osteocondrosi, spondilosi, spondilite, fratture o fratture delle vertebre cervicali. Provocano una violazione della regolazione simpatica del tono dei vasi del collo e questo porta a una condizione chiamata emicrania cervicale. Se le strutture ossee comprimono i vasi che passano nel collo che alimentano i lobi occipitali e il tronco encefalico, si sviluppa una patologia chiamata insufficienza vertebro-basilare.
  • Malattie dei reni, del cervello, delle ghiandole surrenali, nonché una condizione la cui causa non è chiara (ipertensione), accompagnata da un aumento della pressione sanguigna.
  • Patologie accompagnate da un aumento della pressione intracranica - commozione cerebrale o contusione del cervello, meningite, emorragia subaracnoidea, scompenso dell'idrocefalo.
  • Malattie dei muscoli del collo (miosite, miogelosi) o del loro sovraccarico durante tali attività professionali, quando si deve inclinare la testa per molto tempo o spesso girare il collo. Ciò può includere situazioni di sovraccarico o stress, che hanno portato al fatto che la persona dormiva in una posizione con un collo innaturalmente girato.
  • La patologia della regolazione del tono vascolare è la distonia vegetativa-vascolare o neurocircolatoria, quando i vasi che passano nel collo sono spasmodici.
  • Patologie delle navi che forniscono i lobi occipitali del cervello, il suo tronco e i tessuti molli del collo e la regione occipitale della testa:
    • anomalie dello sviluppo;
    • blocco da parte di masse trombotiche;
    • riduzione del diametro dovuta alla crescita eccessiva dei depositi lipidici durante l'aterosclerosi;
    • un cambiamento nella parete vascolare del diabete mellito, ipertensione arteriosa a lungo esistente;
    • spremitura di vasi con muscoli scaleni del collo.
  • Lo stress fisico e mentale che porta alla comparsa di una patologia chiamata "mal di testa da tensione".
  • Emicrania - regolazione patologica del tono vascolare della cavità cranica, che porta all'emicrania - con o senza aura.
  • Artrosi, artrite - malattie delle articolazioni temporo-mandibolari che si verificano a causa di malocclusione, bruxismo.
  • Insufficiente regolazione ormonale del tono vascolare della testa. Ciò si verifica in adolescenti, donne in gravidanza e donne in forte crescita durante la menopausa..
  • Postura errata.
  • Un brusco cambiamento nel clima di residenza al contrario del solito.
  • Calcificazione dei legamenti che fissano la colonna cervicale.
  • Tensione costante della nuca della pelle tirando i capelli in una coda o treccia, portando all'irritazione del nervo occipitale.

Nel dettaglio sulle patologie che causano dolore

Considera le malattie più comuni.

Ipertensione arteriosa

Questa è la causa più comune di questo sintomo. Può essere sospettato dai seguenti segni:

  • fa male principalmente alla parte posteriore della testa e alle tempie, il collo non fa male;
  • un po 'malata;
  • la pressione sulle vertebre del collo non è dolorosa;
  • ci possono essere "mosche davanti agli occhi";
  • una sensazione di calore in faccia (mentre spesso diventa rosso);
  • dolore al petto sinistro.

Prima di tutto, vale la pena pensare all'aumento della pressione sanguigna:

  • se una persona ha più di 45 anni,
  • o se è completo,
  • piace bere alcolici,
  • nei casi in cui soffre di malattie ai reni, al cuore, al diabete,
  • gonfiore del viso o delle gambe,
  • se la natura della minzione o il tipo (colore, odore) di urina è cambiato,
  • ha avuto un infarto o un ictus.

Osteocondrosi del rachide cervicale

Questa è la seconda causa più comune di mal di testa nella parte posteriore, nella parte posteriore della testa. È caratterizzato da una violazione della normale alimentazione del disco tra le vertebre, di conseguenza, viene cancellato, la sua parte assorbente centrale viene spostata e può fluire nel canale spinale. Al posto del disco diluito, al fine di compensare la diminuzione del volume di questo "strato", crescono "punte" ossee. Sono loro che possono danneggiare o violare i nervi spinali vicini, nonché, in questa sezione, i vasi che alimentano i tessuti della testa, del collo e della cavità cranica.

L'osteocondrosi cervicale è una causa comune di condizioni come l'emicrania cervicale e la sindrome vertebro-basilare.

Emicrania cervicale

Appare quando le vertebre comprimono i nervi intorno all'arteria vertebrale. I segni di questa patologia si manifestano periodicamente con un forte dolore su un lato - destro o sinistro - nel collo. Può dare alla fronte e alle orbite degli occhi e amplifica bruscamente quando una persona inizia a fare un po 'di lavoro. A riposo, specialmente sdraiato, il dolore si calma un po '.

Se butti indietro la testa, ci sarà un oscuramento negli occhi, forti vertigini, forse svenimento. Oltre a questi sintomi, si nota la nausea, una brusca "disattivazione" dell'udito e della vista per un breve periodo, si nota la comparsa di "mosche" davanti agli occhi. La pressione sanguigna non viene modificata o leggermente aumentata..

Se la malattia non viene trattata a lungo, gli attacchi di emicrania diventano più frequenti, vengono aggiunti segni di cambiamento della personalità: irritabilità, nervosismo, depressione e persino aggressività.

Sindrome da lesione del sistema arterioso vertebro-basilare

Qui, oltre a un mal di testa, ci saranno disturbi da quelle strutture (e questo è il cervello e i nervi cranici) che, a causa della compressione da un'osteocondrosi alterata dalla colonna vertebrale, hanno smesso di ricevere una normale quantità di ossigeno. Questi sono i seguenti sintomi:

  • perdita di campi visivi;
  • la comparsa di "mosche", "luci" davanti agli occhi o una sensazione di nebbia che interferisce con la visione;
  • strabismo;
  • asimmetria facciale;
  • vertigini, accompagnati da nausea, vomito, sudorazione profusa, variazioni della pressione sanguigna;
  • compromissione del coordinamento dei movimenti;
  • difficoltà a deglutire;
  • sensazione di un nodo alla gola;
  • raucedine.

Spondilosi cervicale

La spondilosi è il processo di diradamento e la comparsa di fragilità nelle parti anteriore e laterale del disco intervertebrale. Di conseguenza, il centro gelatinoso del disco "spinge" fuori la sostanza sottile e le crescite ossee compaiono sui bordi adiacenti delle vertebre. Inoltre, un lungo legamento che passa lungo il bordo anteriore dei corpi vertebrali acquisisce la durezza ossea a causa dei depositi di sali di calcio (calce).

  • forte dolore alla nuca alle orecchie, alle spalle, a volte agli occhi;
  • il dolore non scompare a riposo;
  • impedisce di notte a trovare una posizione per dormire;
  • muovendo il collo in modo doloroso e duro;
  • il dolore si intensifica quando la testa è inclinata all'indietro.

Spondilite cervicale

La spondilite è una malattia in cui i corpi vertebrali vengono distrutti a causa dell'infiammazione microbica (principalmente tubercolosi). La colonna vertebrale è deformata e comprime il fascio neurovascolare. La malattia si manifesta:

  • dolore al collo e al collo;
  • intorpidimento della pelle nella stessa area;
  • febbre;
  • debolezza
  • chinarsi;
  • ostruzione del collo.

Miosite (infiammazione) dei muscoli cervicali

I muscoli si infiammano a causa dell'ipotermia, seduti su un tiraggio, nel caso di una lunga permanenza con il collo inclinato o girato.

Di solito, i muscoli da un lato si infiammano, meno spesso la miosite è bilaterale. Un tale segno parla di miosite: quando un muscolo infiammato è coinvolto nel movimento del collo, si verifica dolore al collo. Quindi si estende alla parte posteriore della testa, l'area tra le scapole e le spalle. A riposo, non fa male né al collo né alla parte posteriore della testa.

Myogelosis

Le cause di questa malattia sono quasi le stesse della miosite, ma il loro elenco è leggermente più ampio. Si tratta di correnti d'aria, che si trovano in una posizione scomoda, sovraccarico a causa di stress, seduta prolungata al computer, esecuzione di esercizi fisici, che possono portare a una compromissione della circolazione sanguigna nei muscoli cervicali. A differenza della miosite, qui i muscoli non si gonfiano, ma diventano più densi. La malattia si sviluppa spesso nelle donne. È accompagnato da dolore al collo e al collo, così come altri sintomi:

  • anche le spalle fanno male, diventa difficile spostarle;
  • capogiri si verificano spesso.

Nevralgia occipitale

Questa patologia si verifica quando si verificano compressione, infiammazione o irritazione del nervo occipitale. Le ragioni sono le seguenti:

  1. tensione dei muscoli cervicali;
  2. osteoartrite;
  3. lesioni al collo;
  4. gotta;
  5. gonfiore del collo;
  6. malattie infiammatorie (carbonchio, punto di ebollizione) dei tessuti molli della testa e del collo;
  7. patologia dei dischi intervertebrali della colonna cervicale;
  8. diabete.

Qui c'è intenso dolore al collo. È così acuto che ricorda un mal di schiena da una corrente che raggiunge il collo o penetra negli occhi, nella mascella inferiore, nelle orecchie e nel collo. Viene anche descritta come un dolore lancinante, lancinante o lancinante. Può verificarsi a destra o a sinistra, può diffondersi immediatamente su 2 lati. Rafforza i movimenti del collo.

La pelle della regione occipitale diventa ipersensibile al tatto e ai cambiamenti di temperatura.

Spasmo dei vasi della cavità cranica

La condizione causata dallo spasmo dei vasi sanguigni del letto arterioso è accompagnata da:

  • dolore nella parte posteriore della testa;
  • presto il dolore afferra la fronte;
  • si intensifica con il movimento;
  • diminuisce a riposo.

Quando il problema si verifica nel canale venoso e il deflusso di sangue dalla cavità è difficile, compaiono i seguenti sintomi:

  • il dolore appare nella parte posteriore della testa;
  • "Si diffonde" ai templi e poi - su tutta la testa;
  • il carattere - noioso, esplosivo, può essere descritto come un "sentimento di pesantezza";
  • si intensifica se si abbassa la testa;
  • il dolore diventa più intenso quando si tossisce e si trova in posizione sdraiata;
  • può essere accompagnato da edema delle palpebre inferiori.

Mal di testa da tensione

La base della patologia è una tensione eccessiva dei muscoli del collo, della nuca, degli occhi, del tendine, che forma la copertura della testa dalla fronte alla nuca. Il cambiamento delle condizioni meteorologiche, il superlavoro, l'assunzione di alcolici, l'essere in una stanza soffocante, il lavoro notturno possono provocare dolore qui..

Un mal di testa può durare da 30 minuti a una settimana - questo è un dolore episodico. Non è troppo intenso, accompagnato da ansia, ma non integrato da nausea o vomito. È monotono, copre la testa come un cerchio, non ha carattere pulsante; si verifica dopo sovratensione o stress.

Se la testa fa male monotonamente per più di 2 settimane al mese, questo è un mal di testa da tensione cronica. Non si ferma e il suo personaggio non cambia sotto stress. Può cambiare la personalità di una persona: si chiude, si sviluppa la depressione, l'attività sociale è disturbata.

La diagnosi del mal di testa da tensione viene fatta se viene rilevata la tensione del muscolo trapezio e dei muscoli del collo, dolore quando si preme sui punti corrispondenti ai processi trasversali delle vertebre del collo e del torace. Allo stesso tempo, non c'è asimmetria del viso, né "pelle d'oca", nessuna violazione della sensibilità o dell'attività motoria dei muscoli del viso, del collo, degli arti. Risonanza magnetica del cervello, il suo tronco con la cattura della colonna cervicale e del midollo spinale non mostra patologia.

Ipertensione endocranica

Con esposizione prolungata a bassi livelli di ossigeno, con lesioni cerebrali traumatiche, deflusso venoso compromesso dalla cavità cranica, bassa pressione sanguigna, tumori cerebrali, meningite, scompenso idrocefalo o emorragia subaracnoidea, aumento della pressione intracranica.

Questa pericolosa condizione è accompagnata dai seguenti sintomi:

  • forte mal di testa;
  • amplificato di notte e prima di alzarsi;
  • accompagnato da nausea;
  • ci può essere vomito (una o più volte), spontaneo, non portando sollievo;
  • sudorazione
  • dolore agli occhi quando si guarda la luce;
  • il dolore si intensifica con suoni forti;
  • sensibilità ai cambiamenti delle condizioni meteorologiche;
  • una sensazione di battito cardiaco;
  • affaticabilità rapida;
  • aumento del nervosismo.

Se l'ipertensione endocranica si è verificata a causa di meningite, tumore intracranico, encefalite o emorragia nella cavità cranica, le condizioni della persona peggiorano progressivamente. La sonnolenza si accumula, è periodicamente eccitata, può esprimere idee folli, smette di lamentarsi del mal di testa. Se non fornisci aiuto, può verificarsi un coma, accompagnato da una violazione della respirazione e della deglutizione..

Malattie dell'articolazione temporo-mandibolare

Queste patologie (artrosi, artrite) possono anche essere accompagnate da dolore nella parte occipitale della testa. Tali dolori sono di solito unilaterali, si diffondono all'orecchio e alla corona, iniziano nel pomeriggio, si intensificano la sera. Allo stesso tempo, si nota dolore nell'area articolare (davanti all'orecchio), si possono sentire scricchiolii o schiocchi.

Il motivo dipende dalla posizione del dolore.

Se fa male nella parte posteriore della testa e delle tempie, ciò può indicare:

  • aumento della pressione sanguigna, che è anche accompagnato dalla comparsa di "mosche" o ostruzione davanti agli occhi, dolori al petto a sinistra, vertigini;
  • l'emicrania cervicale è la complicanza più comune dell'osteocondrosi cervicale. Qui, qualsiasi inclinazione più o meno acuta della testa porta a oscuramento degli occhi, vertigini, nausea e talvolta perdita di coscienza;
  • L'osteocondrosi cervicale non complicata dal pizzicamento dell'arteria vertebrale si manifesta con dolore nella parte occipitale della testa e delle tempie, nonché nel collo. Qui, i movimenti del collo possono essere accompagnati da uno scricchiolio e dolore: vertigini, perdita dell'udito, comparsa di un “velo” davanti agli occhi, visione doppia;
  • la meningite manifesta anche dolore alle tempie e alla parte posteriore della testa. Inoltre, ci saranno nausea, vomito, aumento della temperatura corporea, si nota la fotofobia.

Il dolore al collo e al collo è caratteristico:

  • per l'osteocondrosi cervicale (è descritta nel paragrafo precedente);
  • per spondilosi del rachide cervicale. Quest'ultimo si manifesta con un forte dolore, che potrebbe anche non fermarsi. Tale dolore si intensifica con qualsiasi giro o inclinazione della testa. Per trovare una posizione in cui addormentarsi, è necessario un grande sforzo;
  • per le malattie infiammatorie del collo e del collo: carbonchio, punto di ebollizione. Allo stesso tempo, esaminando localizzazioni inquietanti, puoi vedere arrossamenti e gonfiori, che saranno molto dolorosi e dove (quando maturano) il pus verrà rilasciato.

Il dolore nella parte occipitale della testa, che si diffonde alle tempie, alla corona della testa e della fronte, parla immediatamente di:

  • tensione mal di testa: poi compaiono dopo un sovraccarico, spremere un "cerchio", senza nausea e vomito;
  • aumento della pressione intracranica: compaiono senza motivo apparente, accompagnati da nausea, vomito, fotofobia, sonnolenza;
  • spasmo dei vasi della cavità cranica: accompagnato da una sensazione di pesantezza nella testa, aggravata dall'inclinazione della testa, ha un carattere noioso, scoppiando;
  • aumento della pressione sanguigna. Ci saranno uno o più sintomi aggiuntivi: dolore cardiaco, debolezza, "mosche" davanti agli occhi, nausea.

Se il dolore si irradia alla parte posteriore della testa e il suo "centro" è il collo o le spalle, questo indica una patologia dei muscoli del collo:

  • miosite: il dolore è di solito unilaterale, si verifica quando il collo si muove lateralmente, si diffonde alle spalle e nella regione interscapolare. Gli esercizi fisici provocano questo dolore, in cui sono coinvolti il ​​collo, le correnti d'aria e l'ipotermia;
  • miogelosi: dolore non solo al collo e al collo, ma anche alle spalle, mentre questi ultimi sono difficili da muovere, e durante il sondaggio, tutti questi muscoli - collo, spalle, scapole - sono tesi. Si verifica dopo stress, sforzo fisico, permanenza prolungata in una posizione scomoda..

Altro

  • Il dolore che si irradia alla parte posteriore della testa, che è accompagnato da una violazione della masticazione, apertura della bocca, scricchiolio nell'area davanti all'orecchio, quando si trova questa zona dolorosa, parla della patologia dell'articolazione temporo-mandibolare.
  • Un forte dolore lancinante dal collo, che si irradia alla parte posteriore della testa, accompagnato da intorpidimento, "pelle d'oca" o aumento della sensibilità della pelle del collo e della parte posteriore della testa indica nevralgia del nervo occipitale. Di solito è unilaterale, amplificato dai movimenti del collo.

I dolori unilaterali - nella nuca sinistra o destra sono caratteristici di:

  • osteocondrosi cervicale;
  • emicrania cervicale a sinistra;
  • miogelelosi del trapezio destro o muscolo sternocleidomastoideo a sinistra;
  • nevralgia del nervo occipitale sinistro;
  • anchilosante;
  • lesioni della regione occipitale sinistra;
  • irritazione dei nodi nervosi simpatici a sinistra;
  • sviluppo di malattie infiammatorie purulente dei tessuti molli sul lato sinistro della nuca.

Non ci sono diagnosi definite quando si verifica dolore nella nuca destra, proprio come per la sinistra. Abbiamo elencato sopra quelle malattie in cui il dolore occipitale sarà unilaterale.

Possibile causa a seconda del profilo del dolore

Il dolore lancinante è caratteristico per:

  • aumento della pressione sanguigna;
  • nevralgia occipitale;
  • cambiamenti ormonali durante la gravidanza, la menopausa e anche negli adolescenti.

Il forte dolore è caratteristico per:

  • aumento della pressione intracranica;
  • spasmo dei vasi arteriosi;
  • spondilosi cervicale;
  • nevralgia occipitale;

Se il dolore è descritto come acuto, molto probabilmente, un esame rivelerà un'osteocondrosi cervicale complicata, o miogelosi cervicale o nevralgia del nervo occipitale o emicrania cervicale.

Diagnostica

Se ti fa male la testa, devi stabilire la causa. Per fare ciò, si rivolgono a un terapeuta e si rivolge a un cardiologo o a un neurologo. Se c'è stata una lesione alla testa, devi visitare un traumatologo e se viene rilevata una formazione dolorosa sulla pelle, dovresti andare dal chirurgo.

Durante l'esame, gli specialisti ristretti utilizzano i seguenti metodi diagnostici:

  • Dopplerografia dei vasi sanguigni che riforniscono il collo e il cervello;
  • Risonanza magnetica della testa e del collo;
  • Radiografia della cavità cranica;
  • radiografia dell'articolazione temporo-mandibolare.

Algoritmo di pronto soccorso o di mutua assistenza

  • Misurare la pressione sanguigna, se superiore a 140/99 - bere un farmaco per ambulanze - Kaptopres (1/2 compressa), il giorno successivo contattare il terapeuta per la selezione della terapia.
  • Puoi bere una compressa di ibuprofene o un altro antidolorifico a cui non è stato allergico.
  • Massaggio: solo le spalle e solo un assistente: non puoi toccare il collo, poiché il dolore può essere causato da patologie in cui la colonna cervicale è instabile (mal riparata). In questo caso, i movimenti della mano possono portare a uno squilibrio ancora maggiore delle strutture ossee, di conseguenza, strutture importanti possono essere violate e portare a tali disturbi pericolosi come disturbo del ritmo della respirazione, tono di tutti i vasi del corpo e battito cardiaco normale.

Se, oltre al dolore alla testa nella parte posteriore della testa, si sente uno scricchiolio quando si gira il collo, o la sindrome del dolore è comparsa dopo un infortunio (specialmente in un'auto o con i mezzi pubblici), quando la testa "ha tremato", è necessario chiamare un'ambulanza. Oppure, se non vi sono vertigini, nausea, perdita di coscienza, prima chiedere a un membro della famiglia di acquistare un collare di Shants o altra ortesi in una farmacia per un caso del genere, e solo successivamente contattare un neurologo. Durante il periodo in cui il fermo del collo non è stato ancora acquistato, non è necessario spostare il collo mentre si è in posizione seduta con supporto sulla schiena. Non puoi sdraiarti per riparare la colonna cervicale e consultare uno specialista.

Nei casi in cui il dolore sta sparando, si intensifica quando pieghi la testa e muovi il collo, applica calore secco sul collo, rilassati in una stanza tranquilla, chiedi a un membro della famiglia di massaggiare i muscoli del collo.

Lo stesso può essere fatto in caso di dolore, stringendo la testa con un "cerchio".

Se non riesci a sentire lo scricchiolio mentre muovi il collo, la pressione è normale e puoi eseguire i seguenti esercizi per alleviare il dolore:

Posizione di partenzaUn esercizio
Seduto su una sedia con schienale piattoLascia che la testa si pieghi sotto il suo stesso peso, rimani in questa posizione per 20 secondi, ritorna nella sua posizione originale per 20 secondi
Seduto su una sedia, alza le mani, stringi la testa in modo che i pollici siano sugli zigomi e il resto sia sulla parte posteriore della testa.Inspira: getta la testa all'indietro, resistendo alle dita che giacciono sul retro della testa. Mantieni questa posizione per 10 secondi, mentre guarda in alto. Espira (7-8 secondi) - la massima inclinazione della testa, senza tensione muscolare. Guarda giù. Ripeti 3-6 volte.
Seduto su una sediaSenti sulla parte posteriore della testa il punto tra il cranio e 1 vertebra cervicale, nella linea mediana. Con due pollici, massaggia la punta con un movimento circolare in senso orario - 15 volte. Quindi 90 secondi basta premere su questo punto. Riposare per 2 minuti. Ripeti ancora una volta

Cosa prescrivono i medici

Dipende dalla patologia identificata. Quindi, con osteocondrosi, spondilosi e nevralgia del nervo occipitale, vengono prescritti i seguenti medicinali:

  • antidolorifici: Diclofenac, Ibuprofen, Rofika;
  • farmaci rilassanti per i muscoli: Mydocalm, Sirdalud, Baclofen;
  • un complesso di vitamine del gruppo B: Milgamma, Neurorubin;
  • farmaci anti-vertigini: Betaserc, Vestibo, Betagistin.

È possibile eseguire il blocco novocainico, e anche con l'instabilità del midollo spinale e la minaccia di violazione del midollo spinale, nonché con una grave nevralgia che non può essere curata con i farmaci, possono essere eseguiti vari tipi di interventi chirurgici. Qui vengono anche nominate le procedure di fisioterapia: magnetoterapia, terapia ad ultrasuoni.

Se la parte posteriore della testa era malata a causa di miosite o miogelosi, vengono prescritti antidolorifici e decongestionanti, un corso di massaggio e fisioterapia: elettroforesi, trattamento laser.

Il dolore vascolare richiede un trattamento con farmaci che eliminano lo spasmo arterioso e migliorano il deflusso venoso dalla cavità cranica.

Il trattamento di meningite, encefalite ed emorragia nella cavità cranica viene effettuato solo in ospedale. Include la nomina di antibiotici, farmaci emostatici, farmaci che migliorano la connessione tra le aree cerebrali colpite, ossigenoterapia.

Le malattie suppurative dei tessuti molli vengono trattate chirurgicamente.

Per nevralgia del nervo occipitale, mal di testa da tensione e osteocondrosi cervicale, oltre ai farmaci, i medici possono anche prescrivere un ciclo di agopuntura.

Prevenzione del mal di testa

Se la parte posteriore della testa è malata almeno 1 volta, il corpo segnala che è necessario adottare misure per migliorare la saturazione di ossigeno del cervello. Per questo:

  • Prova a dormire su un cuscino ortopedico.
  • Non raffreddare eccessivamente il collo e il collo.
  • Cerca di muoverti di più, fai esercizi mattutini.
  • Fai delle pause di 10 minuti ogni ora sul tuo computer.
  • Impara a meditare per gestire situazioni stressanti.
  • Controlla la tua pressione sanguigna.
  • Durante il lavoro, il computer dovrebbe essere all'altezza degli occhi.
  • Ogni giorno, esegui l'auto-massaggio dei muscoli del collo e delle spalle con una leggera pressione o vari dispositivi ausiliari.

Mal di testa nella parte posteriore della testa

Il ritmo della modernità spesso non consente di rilassarsi, quindi il superlavoro porta spesso a mal di testa. Non puoi tollerare, è necessario prendere misure, gestendo i rimedi popolari o visitando un medico.

Il dolore nella parte occipitale della testa può essere facilmente confuso con un palpitante al collo, poiché sono nelle vicinanze. La nuca si trova sopra il collo ed è responsabile del funzionamento dei bulbi oculari, con gravi lesioni a quest'area, è possibile la perdita della vista, parziale o completa. Se la tua testa fa spesso male, è possibile che ciò sia dovuto alla vista.

Anche il lato destro o sinistro è importante. Diverse parti della testa indicano diversi disturbi.

Cause del dolore occipitale

La parte occipitale della testa fa male per vari motivi. Comuni includono:

  1. Lunga seduta al computer.
  2. La monotonia del lavoro stazionario eseguita.
  3. Lesioni alla testa.
  4. Stato di stress.
  5. Con ipertensione.
  6. Spostamento della vertebra cervicale.
  7. Osteocondrosi cervicale.
  8. Malattie cardiache.
  9. Pressione (abbassata, abbassata, oculare, intracranica).
  10. Nevralgia.
  11. Dolore vascolare.
  12. Miogelosi cervicale.

Con uno stile di vita sedentario, la cattiva circolazione del sangue è una fonte di dolore nella parte posteriore della testa o inferiore. Con osteocondrosi cervicale o miosite - le patologie più comuni della colonna vertebrale - il dolore si irradia alla parte posteriore della testa.

miosite

Si forma quando il collo è a disagio, ad esempio, se dormi su un cuscino rigido. Con il raffreddore, puoi anche congelare i muscoli, inizierà il processo infiammatorio. In alcuni casi, si verifica con un infortunio..

La migliore cura per la miosite è un completo stato di riposo. Se scuoti la testa, il dolore selvaggio al collo si intensificherà immediatamente e andrà alla parte posteriore della testa. A volte i dolori di trazione si fanno sentire nella spalla o tra le scapole.

Se agiti la mano e ti concedi o speri che tutto vada via, puoi ottenere una forma grave in cui si forma la deformazione dovuta allo spostamento delle vertebre, che porta alla curvatura del collo (torcicollo spastico).

Il trattamento è semplice Riposo completo e aderenza alla dieta consigliata dal medico: senza salato, dolce, affumicato e speziato. A volte viene prescritto un massaggiatore specializzato.

Con una malattia patologica dei vasi cerebrali, la circolazione sanguigna è disturbata in ordine acuto o cronico. Un disturbo acuto porta spesso a trombosi venosa. L'insufficienza circolatoria cronica è caratterizzata da insufficienza cerebrale.

Spesso i dolori nella parte superiore del collo iniziano al mattino quando ti alzi, subito dopo il risveglio. Le arterie cerebrali creano spasmi a causa di crampi.

Intensificato dal movimento della testa, il dolore si diffonde dalla parte inferiore della nuca all'area delle sopracciglia e della fronte. L'intensità delle sensazioni si attenua mantenendo l'immobilità e la pace.

Osteocondrosi cervicale

L'osteocondrosi cervicale è una malattia del disco intervertebrale. I tessuti molli che riempiono lo spazio nelle vertebre iniziano a ossificarsi, portando all'inattività dell'intera regione cervicale.

La patologia appare con uno scricchiolio e uno scoppio di mal di testa, mascherandosi da varie patologie. Necessariamente necessario un trattamento. In assenza di attenzione, passa alla protrusione e all'ernia intervertebrale, che sono difficili da trattare.

Fatica

Lo stress è la causa della maggior parte delle malattie. Problemi familiari, problemi sul lavoro, difficoltà finanziarie - e ora una persona è già turbata, preoccupata. Di conseguenza, c'è tensione trasmessa alla testa. Le emicranie iniziano.

Dovrebbe essere il più semplice possibile affrontare gli ostacoli che si presentano e il più spesso possibile concedersi un po 'di riposo. Solo non guardare la TV (dove lo stress, a proposito, continua ad accumularsi, ma già inconsciamente), ma praticare sport o attività culturali.

Spondilosi del rachide cervicale

La spondilosi è una malattia cronica accompagnata da deformazioni nella struttura del disco intervertebrale. Quando localizzato nella regione cervicale, porta a mobilità e dolore limitati nella parte inferiore della testa. Spesso il dolore acuto e il disagio si estendono nell'area delle scapole e persino delle braccia.

Il trattamento ha lo scopo di migliorare la circolazione sanguigna nei tessuti del rachide cervicale. Agopuntura, fisioterapia, rimedi erboristici, ecc. Sono comunemente usati..

Pressione intracranica

Una diagnosi abbastanza comune, caratterizzata da un eccesso o mancanza di liquido cerebrospinale nel cranio. È accompagnato da molti sintomi spiacevoli:

  • preme sugli occhi;
  • dolorante nella parte posteriore della testa;
  • dà al collo quando si gira la testa, starnuti, tosse, risate, sforzo fisico (che colpisce le parti cervicali e adiacenti);
  • orecchie di pedine;
  • la temperatura aumenta.

Per il trattamento della malattia, la diagnosi è molto importante, che consente di selezionare correttamente le procedure e i farmaci per il recupero. Se viene rilevato un tumore, viene prescritta un'operazione. Inoltre, vari farmaci per normalizzare la circolazione del liquido cerebrospinale.

Miogelosi cervicale

Il lavoro sedentario e uno stile di vita sedentario portano a patologie nel corpo umano. Quindi, un sigillo di tessuto muscolare appare sul collo. La mobilità è limitata, ci sono mal di testa che premono sulla parte posteriore della testa e altre sensazioni spiacevoli.

Il medico curante ti dirà come sbarazzarsi della malattia e delle possibili emicranie. Solitamente trattamento conservativo - esercizi indipendenti che possono essere eseguiti a casa, massaggi, manuali e fisioterapia. Mantieni l'attività fisica e ti libererai della malattia.

Potrebbe essere nevralgia.

La pressione nella parte occipitale della testa appare come risultato di un nervo pizzicato. Come cause della nevralgia del nervo occipitale, ci sono:

  • ipotermia dei legamenti riscaldati;
  • compressione nervosa durante l'esercizio;
  • infezioni
  • tumori localmente localizzati nel collo e nel collo;
  • stress ecc.

La nevralgia è generalmente caratterizzata da dolore occipitale parossistico. Spesso pronunciato molto fortemente e sul lato destro. Richiede la consultazione obbligatoria di uno specialista per la nomina dell'esame e del trattamento.

malocclusione

Il morso strano, stranamente, può anche essere il colpevole di stringere il dolore nella parte posteriore della testa. La base della mascella inferiore preme sulla parte occipitale della testa, causando un tono eccessivo dei muscoli del viso e del collo. Nel tempo, si verificano emicranie durante lo stress..

La malocclusione porta a molti problemi che in gioventù possono essere invisibili, ma con l'età si faranno sentire. Pertanto, è importante visitare non solo il dentista, ma anche l'ortodontista. Il dolore pressante è curabile, è importante trovarne le cause nel tempo.

Ipertensione

L'ipertensione è una forma cronica di ipertensione. Questa è una malattia estremamente pericolosa che richiede un monitoraggio costante. Implica altre malattie: trombocitosi, sclerosi miocardica, ecc..

Oltre alla pesantezza nella parte posteriore della testa e del collo, l'ipertensione è accompagnata da vertigini, pulsazioni nella testa, vomito, debolezza, palpitazioni. Non puoi liberarti completamente della malattia oggi. Tuttavia, il sintomo di una grave testa e collo può essere ridotto così tanto che la probabilità di altre patologie che si verificano contro l'ipertensione diminuisce e la malattia stessa non si preoccuperà.

Mal di testa professionale

Sfortunatamente, anche a pressione normale possono esserci dei disturbi. Quindi, poche persone ottengono solo emozioni positive dal lavoro. La maggior parte delle persone lavora troppo la sera, ottiene stress e altre cose spiacevoli..

Per non parlare del fatto che ci sono professioni che, in linea di principio, tendono a causare mal di testa nella parte posteriore della testa. Soprattutto questo accade quando una persona ha una predisposizione all'emicrania.

Chi è a rischio:

  • operatori mentali (ad esempio scienziati);
  • per motivi mentali;
  • per le persone che lavorano in un settore rumoroso;
  • durante il lavoro che richiede molto stress mentale (ad esempio, dove è importante prendere decisioni rapidamente);
  • con eccessivo sforzo fisico (ad esempio, gli atleti).

Sono tutti associati alla tensione nella parte posteriore della testa..

Varietà di dolore

Naturalmente, il dolore è percepito da ogni persona in modo molto individuale. Le persone possono descrivere le stesse sensazioni in modi diversi. Tuttavia, ci sono alcune classificazioni generali del dolore. Quindi, il dolore può essere:

  • forte;
  • con nausea;
  • acuto e corto;
  • palpitante e acufene;
  • dolorante;
  • tiro.

Forte dolore

Con sensazioni di bruciore, una persona non può più fare le solite cose. Tutto sfuma sullo sfondo.

In nessun caso dovresti sopportare o semplicemente assumere antidolorifici. È importante capire che un forte mal di testa non appare e gli analgesici non curano, ma ingannano solo il corpo, il che avverte chiaramente di un problema.

Il dolore improvviso intenso può essere causato da gonfiore, nevralgia. Tutto ciò significa che hai bisogno della supervisione di uno specialista qualificato che ti dirà come trattare la patologia.

Con nausea

Di norma, la nausea accompagna attacchi forti e prolungati. Se la parte posteriore della testa fa male ed è malata per più di 4 ore, è necessario consultare un medico.

Il dolore periodico con nausea indica spesso varie malattie: ipertensione, tumore al cervello, gravidanza o avvelenamento..

Sharp e corto

La nuca può ferire gravemente e per un breve periodo, ad esempio, durante l'esercizio. Di solito, un singolo aspetto non suona l'allarme. Ma il medico non sarà ridondante, specialmente se ci sono altri sintomi.

Palpitante, dà al collo e agli occhi

Il dolore lancinante al collo e al collo, come reazione alla prolungata esposizione alle sostanze irritanti sul corpo umano, è abbastanza comune. Dopo la fine dell'influenza di fattori negativi, le sensazioni passano.

In alcuni casi, tale emicrania può essere una sindrome:

  • coaguli di sangue;
  • nevralgia;
  • VVD;
  • a causa di lesioni;
  • infiammazione dovuta a ipotermia, ecc..

Gravità costante (dolore, dolore sordo)

Ciò indica spesso una forte tensione fisica o mentale. In questo stato, una persona di solito continua a fare affari..

Spesso la nuca è dolorante o formicolio ogni giorno. Per questo motivo, la qualità della vita umana si sta deteriorando. La condizione diventa insopportabile. Mal di testa o formicolio doloranti moderati ma regolari chiariscono che sei oberato di lavoro

Preme la parte posteriore della testa

Il dolore all'orecchio e una sensazione di pressione sono associati a distonia vegetovascolare (o superlavoro). Questa diagnosi viene fatta in oltre il 50% della popolazione..

La malattia ha una natura cronica. Tuttavia, è facilmente corretto attraverso uno stile di vita sano..

Shoots

Il dolore lancinante (sensazione di essere nella parte posteriore della testa) è di solito un compagno di nevralgia. Sono sensazioni espresse intense che compaiono periodicamente, intensificandosi sotto stress, stress mentale e fisico.

Diagnosi e terapia

Il dolore nella parte posteriore della testa e il dolore, a causa di una natura diversa, richiedono un'attenta diagnosi per identificare la vera causa. Per fare ciò, utilizzare:

  • presa di storia;
  • MRI
  • ultrasuono
  • controllo della pressione arteriosa;
  • consultazione di un oculista e altri specialisti specializzati;
  • esame fisiologico del paziente.


Dopo aver identificato la causa, viene prescritto un trattamento, che include, a seconda della patologia:

  • assunzione di farmaci;
  • esercizi indipendenti;
  • fisioterapia;
  • massaggio, terapia manuale;
  • modi popolari;
  • chirurgia.

In un certo numero di casi, costano bene:

  • modi popolari dai guaritori;
  • compresa la macinazione;
  • lozioni;
  • dieta e cibi adeguati per l'emicrania;
  • esercizio.

Ciò significa che hai iniziato a correggere la situazione con l'eccitazione nervosa nel tempo e anche non lontano da un ictus.

Hai bisogno di un sondaggio

Naturalmente, se la parte posteriore della testa è malata 1-2 volte, non è necessario visitare un medico. La consultazione del medico è necessaria per emicranie periodicamente disturbanti o con dolore terribile.

Per prima cosa devi vedere un terapista. Sulla base della storia raccolta, dell'esame, prescriverà ulteriori test e studi se necessario, se non è possibile identificare quali sono le basi della sindrome del dolore.

Cosa fare subito

Quando si verifica un mal di testa, non usare immediatamente un anestetico. Per cominciare, vale la pena classificare le sensazioni, questo è utile se devi consultare un medico in seguito. Se possibile, misurare la pressione per escludere la causa più comune: l'ipertensione.

Con forte dolore, non è chiaro cosa fare e quali farmaci assumere. La tabella seguente descrive cosa trattare e cosa bere con l'emicrania. È importante capire che lo scopo della maggior parte di essi, così come l'uso, è rigorosamente prescritto da un medico.

pilloleRicetta
A base di paracetamoloRelativamente sicuro. Sono rilasciati senza prescrizione medica. Usato una volta (1 compressa) all'interno, lavato con una piccola quantità di acqua.
Analgesici (ad es. Analgin)Hanno molte controindicazioni e sono persino proibite in alcuni paesi. Facciamo ancora domanda, ma meno frequentemente. A seconda dell'intensità del dolore, puoi assumere non un'intera compressa, ma da un quarto a un'intera compressa.
Basato su PentalginGià una droga più forte. Applicato contro il dolore intenso. Il medico prescrive il dosaggio.
Farmaci combinatiPiù efficaci sono i farmaci che includono diverse sostanze attive. Poiché è spesso difficile determinare la causa di un mal di testa, un farmaco combinato aiuta meglio. Utilizzare secondo le istruzioni.

Massaggio e terapia manuale

Il massaggio è uno dei modi più efficaci per alleviare la tensione muscolare. Aiutando i muscoli del collo e la superficie del cuoio capelluto a rilassarsi, è possibile rimuovere la sindrome del dolore in tutto o in parte per ridurre il disagio.

Il massaggio o la terapia manuale possono essere prescritti da un medico. Di solito questo è un corso di 10 procedure.

Sessioni di fisioterapia

Con mal di testa occipitale e nevralgia, le procedure di fisioterapia si sono dimostrate eccellenti. Tenuto durante la remissione e severamente proibito durante il periodo di esacerbazione.

Applicare correnti di interferenza laser e magnetoterapia, diadinamiche, sinusoidali modulate.

Migliorare l'educazione fisica

La terapia fisica (cultura fisica terapeutica) è adatta come buona prevenzione dell'emicrania e di altre malattie. Spesso prescritto in combinazione con un altro trattamento. Ma in alcuni casi, la formazione può essere una misura indipendente.

Tra gli esercizi, si distinguono diversi tipi di carico:

  • statico
  • carichi cardio;
  • allungamento;
  • attività di camminata;
  • rafforzamento e tono muscolare sano.

Movimento e postura per un rapido sollievo dal dolore nella parte posteriore della testa

Il rimedio migliore e più importante è la pace e il relax. Sdraiati o siediti, massaggia l'area dolorante, premendo leggermente. I movimenti dovrebbero essere fluidi.

Un'atmosfera tranquilla e rilassata aiuterà anche ad alleviare gli spasmi nella parte posteriore della testa. Puoi fare un bagno caldo o usare una doccia fresca per massaggiare la parte posteriore della testa.

Rimedi popolari

Se al medico è stato diagnosticato un "superlavoro", è accettabile utilizzare metodi alternativi per alleviare il mal di testa e l'emicrania. Per fare ciò, puoi applicare:

  1. Scorza di limone. Vapore in acqua bollente e, dopo essersi raffreddato in precedenza, attaccare alle tempie. Sdraiati per 7-10 minuti.
  2. Menta naturale o olio essenziale. Con le foglie di menta, puoi sbattere delicatamente il whisky e, dopo aver fatto un decotto e inumidire la mollica di pane con esso, attaccalo al punto dolente. L'olio essenziale può essere gocciolato in un piattino con acqua e messo accanto a te.

Perché fa male al collo di un bambino

Il primo passo è verificare la presenza di lesioni. Ispeziona, chiedi (se il bambino può già rispondere), forse è caduto e ha fatto del male a qualcosa. Nell'adolescenza, a 12 anni, potrebbe esserci dolore a causa di cambiamenti ormonali.

In assenza di violazioni visibili della pelle e dopo un esame tattile (senza protuberanze e ferite) con dolore lieve, dovresti aspettare un po '. In presenza di sintomi di accompagnamento o mantenendo il dolore a lungo) - consultare un medico!

Conclusione

Pertanto, i tipi di mal di testa indicano vari disturbi - dal semplice superlavoro alla presenza di un tumore. Per questo motivo, è importante fare attenzione alla propria salute..

Se il mal di testa persiste, sono presenti forti dolori o altri sintomi, consultare uno specialista. Non dimenticare che mantenere uno stile di vita sano e non abusare di droghe è un'ottima prevenzione di qualsiasi malattia.

Dolore nella parte occipitale della testa a destra

Se la testa ti fa spesso male alla schiena nella parte occipitale a destra, questa è l'occasione per consultare un medico. Le cause del dolore possono essere associate a gravi patologie che, se progredite, possono causare danni significativi alla salute. La consultazione del neurologo è necessaria se un mal di testa nella parte posteriore della testa sul lato destro si intensifica dopo lo sforzo fisico, appare immediatamente dopo essersi svegliato al mattino, anche se il corpo è ancora.

Caratteristica del dolore

Le sensazioni dolorose con la localizzazione nella zona occipitale spesso sorgono a causa di fattori provocatori (sonno insufficiente, sovraccarico, trauma) o possono essere un sintomo di una patologia. Spesso, il dolore nella parte destra della parte posteriore della testa è accompagnato da sintomi neurologici caratteristici:

  • Tinnito, problemi di udito dell'eziologia neurosensoriale.
  • Attacchi di nausea, che spesso terminano con il vomito.
  • Intorpidimento, crampi, spasmi agli arti.
  • Vertigini, stato transitorio di confusione.
  • Coordinamento motorio compromesso.

I sintomi neurologici sono sempre un segno di danno alle strutture del sistema nervoso. Le caratteristiche del dolore possono indicare indirettamente la causa. Tipi di dolore con localizzazione nell'occipite a destra:

  1. Palpitante con intensità crescente. Di solito a causa dell'ipertensione.
  2. Aumento del dolore dopo movimenti della testa o attività fisica generale. Spesso si verifica in un contesto di malattie del tessuto muscolare.
  3. Attacchi costantemente ricorrenti di dolore acuto spontaneo nella parte destra della testa nella parte posteriore della testa, seguito da decadimento. Indica indirettamente una patologia come la sindrome di Barre-Lieu, nota anche come emicrania cervicale.
  4. Grave mal di testa nell'occipite a destra, che si irradia alla regione frontale, temporale, parietale. È caratteristico della sindrome dell'arteria vertebrale (disturbi circolatori nel sistema circolatorio situato all'interno della colonna vertebrale, compressione delle radici nervose che si trovano nell'arteria vertebrale).

Se gli attacchi di cefalalgia si ripresentano, è necessario sottoporsi a un esame e stabilire la causa delle violazioni. Altrimenti, senza trattamento, la malattia progredirà, peggiorando significativamente la qualità della vita umana.

Le cause

Più del 35% del sangue entra nel cervello attraverso le arterie vertebrali, che nella parte posteriore del collo passano attraverso i fori delle vertebre. Il tessuto osseo circostante delle vertebre protegge le arterie da danni. D'altra parte, questa disposizione contribuisce alla compressione degli elementi del flusso sanguigno nelle malattie della colonna vertebrale, accompagnata da deformazione, un cambiamento nella forma delle vertebre, la comparsa di osteofiti e la crescita del tessuto cartilagineo.

Tali cambiamenti distruttivi sono causati da malattie come l'osteocondrosi, lo spostamento vertebrale a seguito di traumi, ernia nel disco intervertebrale. Di conseguenza, si sviluppa la sindrome dell'arteria vertebrale. Questo è il motivo per cui si osserva un mal di testa nella parte occipitale sulla destra che fa male e disturbi come aumento della fatica, astenia, deterioramento delle capacità cognitive, disfunzione visiva e raramente disturbo del linguaggio. Le cause della condizione patologica quando fa male la nuca sul lato destro:

  1. Malattie degenerative del rachide cervicale (osteocondrosi, ernia nella regione del disco intervertebrale).
  2. Lesioni alla colonna cervicale.
  3. Malattie infettive (meningite, encefalite).
  4. Malattia muscolare.
  5. Aumento della pressione intracranica.
  6. Nevralgia (infiammazione dei nervi).

Se la testa fa male nella parte posteriore della testa a destra, il disagio è spesso associato a ipertensione arteriosa a lungo termine. Se i fuochi dell'ischemia e dei vasi ristretti si trovano nell'area occipitale, un aumento dei valori della pressione sanguigna è accompagnato da sensazioni dolorose in questa localizzazione. Per la pressione alta, sono caratteristici problemi come acufene, vertigini, comparsa di corpi estranei nel campo visivo. La condizione in cui fa male la parte destra della nuca può essere innescata da fattori:

  • Stress fisico e mentale, frequenti situazioni stressanti.
  • Sonno insufficiente o eccessivo.
  • Dieta malsana e squilibrata caratterizzata da una carenza di nutrienti.
  • Stile di vita sedentario.
  • Cattive abitudini (alcol, tabacco).

La posizione sfavorevole del collo nelle donne che indossano costantemente scarpe col tacco alto può provocare la sindrome cefalica. Se i casi in cui la testa fa male nella parte posteriore della testa a destra sono isolati e non associati alla malattia, semplici misure aiuteranno ad eliminare il disagio: indossare scarpe comode, la corretta routine quotidiana e uno stile di vita sano. Spesso gli episodi, quando la parte occipitale destra della testa fa regolarmente male, indicano gravi malfunzionamenti nel corpo.

L'osteocondrosi cervicale è caratterizzata da una deformazione delle vertebre, accompagnata da una compressione dei vasi e delle terminazioni nervose. Di conseguenza, c'è una violazione del flusso sanguigno, c'è un dolore lancinante e pulsante dietro l'orecchio destro nella parte occipitale, caratteristica dello stato quando i valori della pressione sanguigna aumentano bruscamente.

La miogelosi è una violazione del flusso sanguigno nel tessuto muscolare, che si verifica sullo sfondo della perdita di elasticità e morbidezza delle fibre muscolari. Si sviluppa a causa della tensione muscolare cronica. I processi di contrazione e rilassamento muscolare sono accompagnati dalla distruzione e dal successivo ripristino delle strutture proteiche. Con un carico intenso e prolungato sui muscoli, il tessuto proteico non viene completamente ripristinato.

Di conseguenza, si verificano vari disturbi dell'ordine fisiologico e fisico-chimico, che porta a un cambiamento nella normale eccitabilità e labilità muscolare. Parte delle fibre muscolari è in uno stato di pessimo - inibizione dell'attività del tessuto nervoso e muscolare, che si sviluppa a causa di una stimolazione nervosa intensa e frequente.

L'altra parte è in uno stato limite di perdita di sensibilità che si verifica in risposta a una forte irritazione esterna. Il processo patologico si chiama parabiosi. Come risultato della degenerazione ialina parziale, i singoli muscoli sono in uno stato di contrattura (stretto, inattivo).

La miogelosi è caratterizzata dalla comparsa di sigilli stabili e dolorosi nel tessuto muscolare. La malattia porta a una diminuzione dell'elasticità muscolare, limitazione, rigidità dei movimenti. Il dolore persistente nella parte posteriore della testa sul lato destro della testa indica gravi disturbi e il possibile sviluppo della miofibrosi, in cui vi è una sostituzione del tessuto muscolare del connettivo.

Emicrania cervicale

Se l'emisfero destro della testa fa male, la causa potrebbe nascondersi in un flusso sanguigno alterato in quest'area. L'emicrania cervicale o la sindrome di Barre-Lieu è una forma di sindrome dell'arteria vertebrale. Si manifesta con sensazioni dolorose dolorose associate alla compressione delle terminazioni nervose che circondano le arterie vertebrali sotto forma di plessi simpatici.

Allo stesso tempo, la nuca fa male a destra o a sinistra dietro l'orecchio periodicamente, per via parossistica. Altre manifestazioni della patologia: oscuramento degli occhi, restringimento dei campi visivi, confusione transitoria, nausea, attacchi di panico, stato depressivo. Le sensazioni dolorose e la comparsa di altri effetti collaterali sono più spesso associati a movimenti improvvisi del collo, inclinazione rapida della testa, lunga permanenza in una posizione scomoda.

miosite

Processi infiammatori che si verificano nel muscolo scheletrico a causa dell'esposizione a microrganismi patogeni o senza eziologia infettiva. Le principali cause di ordine non infettivo: sovraccarico fisico, ipotermia, microtrauma. L'infiammazione muscolare senza coinvolgimento di agenti patogeni è caratteristica degli atleti professionisti.

I fattori che provocano sono spesso focolai di infezione con localizzazione in altre parti del corpo: influenza, infezioni respiratorie acute, malattie infettive croniche dei reni, fegato, cuore e altri organi interni. Nelle prime fasi della miosite, la parte posteriore della testa fa male a destra dopo l'attività fisica.

La progressione della malattia porta ad un aumento della forza e della durata delle sensazioni dolorose, che spesso non scompaiono nemmeno a riposo. La patologia è caratterizzata da manifestazioni: perdita di elasticità e morbidezza del tessuto muscolare, durezza, indolenzimento muscolare, rigidità dei movimenti, peggioramento del benessere generale.

Pressione intracranica

Una delle cause del forte dolore nella parte occipitale destra della testa è un aumento della pressione intracranica. L'ipertensione cerebrale si verifica sullo sfondo di restringimento, ostruzione (blocco) dei dotti lungo i quali viene scaricato il liquido cerebrospinale. Le malattie infettive (meningite, encefalite), l'idrocefalo, l'ictus, i tumori, le lesioni nella zona della testa possono provocare un aumento della pressione intracranica. Vale la pena prestare attenzione ai sintomi: sonnolenza, disfunzione visiva, scarsa attenzione, ridotta attività mentale e memoria.

Nevralgia

Se la testa fa male dal basso verso il basso, la causa è spesso associata a nevralgia che colpisce il nervo occipitale. La malattia si manifesta con dolore acuto e lancinante, localizzato nella parte posteriore della testa sul lato destro o sinistro. Le principali cause di insorgenza: ipotermia, permanenza prolungata in una posizione scomoda.

Diagnostica

Per sapere esattamente perché la nuca sul lato destro della testa fa male, è necessario prendere un appuntamento con un neurologo. Dopo un esame visivo, vengono determinati anamnesi, reazioni al test e riflessi, viene identificato lo stato neurologico del paziente e vengono identificate le probabili cause del mal di testa con localizzazione nella parte occipitale della testa a destra. Per chiarire la diagnosi, viene prescritto un esame strumentale:

  1. Scansione MRI Permette di rilevare condizioni patologiche (restringimento, compressione dei dotti) che hanno provocato una violazione del deflusso del liquido cerebrospinale. Con l'aiuto dello studio, vengono rivelate patologie cerebrali: tumori, focolai di emorragia, segni di lesioni infettive o ischemiche della sostanza cerebrale.
  2. Rheoencephalography. Studio del sistema circolatorio del cervello, velocità del flusso sanguigno, caratteristiche dell'apporto di sangue alla testa.
  3. L'elettromiografia. Mostra la natura e l'intensità dell'attività bioelettrica nel tessuto muscolare.
  4. Dopplerography. Esame del flusso sanguigno nel collo e nel collo.

La pressione intracranica viene misurata mediante una puntura lombare o una procedura ventricolostomica. Alcune difficoltà nella diagnosi differenziale appaiono a causa dell'elevato numero di strutture studiate (dischi intervertebrali, arterie, meningi, tessuto muscolare, legamenti) e dei meccanismi responsabili dello sviluppo della cefalea.

Metodi di trattamento

Il trattamento del dolore con localizzazione nella parte occipitale destra della testa viene prescritto dopo aver identificato le cause della patologia. A seconda del tipo di malattia, vengono prescritti farmaci dei seguenti gruppi:

  • Anestetici, antipiretici.
  • Antinfiammatorio non steroideo.
  • Rilassanti muscolari (abbassare il tono muscolare, eliminare i crampi muscolari).
  • Osteoprotettori (ripristinare il tessuto osseo, inibire i cambiamenti degenerativi nelle strutture ossee della colonna vertebrale).
  • Nootropico (stimola il metabolismo cellulare nel tessuto nervoso).

Se il dolore è associato a una lesione infettiva, sono indicati i farmaci antibatterici. Nelle malattie del tessuto muscolare e del sistema muscolo-scheletrico, oltre alla terapia farmacologica, alla fisioterapia, al massaggio nella zona del collo cervicale, sono indicate procedure generali di rafforzamento dell'acqua.

Prevenzione

Sarà possibile evitare lo sviluppo della sindrome cefalica, aderendo alle raccomandazioni dei medici. Azioni preventive:

  1. Prevenzione del sottoraffreddamento.
  2. Attività fisica dosata senza aumento eccessivo del carico.
  3. Utilizzando un materasso ortopedico e un comodo cuscino per dormire.
  4. Alimenti dietetici con limitazione di grassi animali, cibi fritti e troppo salati.
  5. Riposo notturno di almeno 8 ore.

Il trattamento tempestivo corretto delle malattie che hanno provocato dolore, aiuterà a sbarazzarsi dei sintomi spiacevoli.

Sensazioni dolorose regolarmente ripetute nell'area occipitale a destra indicano diverse patologie. Una diagnosi approfondita aiuterà a identificare le cause del disturbo, una terapia adeguata impedirà la progressione della malattia.

Leggi Vertigini